Quantcast

Valgrana, torna a vivere il presepe vivente foto

Martedì 24, sabato 28 dicembre e il 5 gennaio 2020, dalle ore 21, la sacra rappresentazione

Valgrana. Dopo i tre anni di intervallo programmato torna oggi, martedì 24, sabato 28 dicembre e il 5 gennaio 2020, dalle ore 21, la sacra rappresentazione del presepe viventi di Valgrana giunto alla 12^ edizione.

Il percorso che i visitatori potranno seguire si snoda lungo tutta la parte più antica e caratteristica del paese dell’omonima Valle Grana, in quelle stradine che secoli fa erano il cuore pulsante della vita valgranese. Rievocazione di antichi mestieri, ben 62, dal maniscalco ai boscaioli, dall’arrotino ai cardatori, senza dimenticare l’acciugaio e la smentieura, e naturalmente la degustazione dei prodotti tipici: polenta, Castelmagno, bruschette all’aglio di Caraglio, pere Madernassa, caldarroste, thè, cioccolata calda e vin brulè.

350 i figuranti che faranno rivivere la magia del Presepe vivente fino a giungere alla Sacra Natività ospitata in un antro scavato nella roccia alla “Comba”. A rappresentare la Sacra Famiglia saranno tre diverse famiglie, originarie di Valgrana ma residenti fuori paese.

Un lavoro dietro il quale c’è una grande organizzazione e l’entusiasmo di tanti volontari che fanno il possibile per rendere interessante ed entusiasmante la visita.

Biglietto d’ingresso 5 euro (gratis fino a 14 anni), comprensivo di degustazioni. Il ricavato delle serate sarà devoluto in beneficenza in particolare servirà per il ripristino e la sistemazione di quelle antiche opere d’arte presenti sul nostro territorio che senza un intervento conservativo rischiano di scomparire per sempre.

Nella “prima” della Vigilia alle 23.45, dalla grotta della Natività partirà la processione che accompagnerà i visitatori nella parrocchia di San Martino per la Messa di Mezzanotte.

Per l’occasione sarà attivo un servizio navetta dalla piazza del Peso di Caraglio, dalle 20.30 all’1.30 circa (andata e ritorno).

Foto delle precedenti edizioni tratte da Facebook