Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un Vbc Synergy Mondovì da applausi cede solo al tie-break

In piena emergenza, arriva un punto d’oro in rimonta contro la Materdomini

Mondovì. Conquista il suo secondo punto stagionale un eroico Vbc Synergy Mondovì, che cede solo dopo cinque set al PalaGrotte contro la Materdomini. In una situazione di grande emergenza, senza la diagonale palleggio-opposto titolare, la squadra allenata da coach Mario Barbiero, all’esordio sulla nostra panchina, lotta con grande intensità e alla fine strappa un punto preziosissimo ed insperato dopo i primi due set persi. In cabina di regia esordio da titolare in A2 per il giovane Mattia Milano, che merita davvero una menzione speciale: il generoso alzatore torinese ha timbrato una prestazione di spessore, riuscendo a tenere in partita tutti i compagni. Sulla sua diagonale parte inizialmente ancora Loglisci, con Pochini che si riprende la maglia da libero titolare.

Dall’altra parte della rete, coach Castellano preferisce il giovane Panciocco a Cazzaniga in posto 2, con il palleggiatore venezuelano Valera, la coppia Rosso-Fiore in banda e Patriarca e Gargiulo al centro. I pugliesi fanno meglio a muro (vincendo il confronto nel fondamentale 11-8), ma i monregalesi tengono sia in ricezione che in attacco (tra i padroni di casa sontuosa la prova del capitano Alessio Fiore), facendo meglio dai nove metri, dove hanno piazzato ben 9 aces a fronte di soli 8 errori, la metà di quelli commessi dalla Materdomini.

LE PAROLE A FINE GARA. «Era importante portare via qualcosa – il commento del tecnico Mario Barbiero -. La partita si era messa su binari difficili, pur giocando discretamente bene eravamo sotto di due set. I ragazzi sono stati bravi a mantenere la calma e a riuscire a far meglio le cose, soprattutto in due fondamentali dove stiamo lavorando molto, la battuta e l’attacco. Anche a muro abbiamo sporcato molti palloni, è chiaro che sono meccanismi di gioco che vanno allenati per lungo tempo, non si può pensare di averli acquisiti dopo una settimana di lavoro. Dopo aver conquistato la certezza di un punto, le energie mentali sono un po’ calate e al tie-break non c’è più stata partita. Peccato, ma si vedono segnali tecnici e tattici importanti, oltre allo spirito giusto. Ci prendiamo questo punto con tanto orgoglio, e da martedì torniamo in palestra per spingere come sempre».

Un pensiero per il secondo palleggio Mattia Milano. «Ha fatto una buona prova, è rimasto in campo con le idee chiare, ha organizzato e distribuito il gioco seguendo il filo tattico che avevamo preparato. Sono contento anche perché i compagni lo hanno assistito, non capita tutti i giorni di fare l’esordio in A2 in una partita di cinque set in trasferta».

Ora si guarda al futuro con qualche certezza in più. «Credo che nelle prossime tre partite in casa dovremo raccogliere qualcosa – ancora il tecnico -, per questo sarà importante arrivarci con la rosa al completo. Ho piena fiducia nel lavoro della società, che sta vagliando diverse soluzioni, inevitabilmente dovremo scegliere anche quelle più rapide da perfezionare».

LA PARTITA. Avvio all’insegna dell’equilibrio, poi la Materdomini trova il primo doppio vantaggio sul 7-5 con Fiore. Il Vbc riesce a sorpassare con Loglisci sull’11-12 e allunga con Esposito (12-16), mentre Pochini regala un’alzata in salto da palleggiatore più che da libero. Castellano si affida allora all’esperienza di Cazzaniga, e i pugliesi tornano in scia. Barbiero chiama il tempo sul 14-16, poi un’infrazione dal centro regala l’aggancio sul 17 pari. Terpin va a segno direttamente dai nove metri, ma Valera fa altrettanto e il tabellone segna 23-21. Borgogno riconquista il servizio, Arasomwan firma il 24-23 dal centro ma un errore di Borgogno chiude il primo parziale.

Il secondo parte con un Vbc inferocito: i monregalesi firmano cinque punti di fila con Terpin in battuta e costringono Castellano a chiamare il primo timeout. La Materdomini si scuote, ma i biancoblù riescono a tenerla a distanza di sicurezza (3-7 su errore di Fiore, 5-9 quando sbaglia Cazzaniga dai nove metri). Gargiulo stampa due murate pesanti e quando Loglisci attacca fuori si torna in parità sul 10-10. Barbiero pigia il pulsante del timeout, ma l’inerzia del set non cambia. Fiore trova il 14-12 dalla seconda linea e quando Arasomwan ammette un’invasione sottorete il tabellone segna 17-14. Cazzaniga tiene il +3 (20-17), quindi c’è spazio per l’ingresso di Ristani, con i monregalesi che arrivano fino al 21-20. Dopo un timeout di Castellano, però, un uno-due di Fiore spegne i sogni di rimonta ospiti: Gargiulo conquista il set ball e il 25-21 porta i pugliesi sul 2-0.

La terza frazione vede i biancoblù sugli scudi fin dall’inizio: Terpin sale in cattedra in attacco e sigla alcuni punti importanti, come quello che risolve uno scambio interminabile sul 7-10. I monregalesi arrivano fino al 9-15 e non accennano a rallentare: Borgogno firma il 12-19 su cui Castellano ferma il gioco. La Materdomini prova a piazzare la terza rimonta consecutiva, ma stavolta si ferma a -3, arrivando ad avvicinare i biancoblù solo sul 18-21. Poi Loglisci va a terra da posto 4, i pugliesi sbagliano un servizio e capitan Borgogno chiude il set dopo l’ingresso di Garelli in battuta.

La partita si riapre e il Vbc sfrutta il buon momento: ancora “Borgo” inaugura la mini-fuga con un pallonetto che vale il 5-8. Terpin trova il punto dell’8-12 in diagonale, la Materdomini prova a rientrare trascinata dal solito Fiore, ma dal 14-16 in poi non c’è più storia. Ancora “JJ” mette la firma sul punto del 17-23, l’errore di El Moudden porta al set ball, quindi chiude sempre Terpin con un missile in battuta.

Al tie-break, però, il Vbc Synergy non ne ha più: i pugliesi allungano subito, arrivando addirittura sull’8-2 al momento di cambiare il campo. Quando anche Terpin e Borgogno non riescono più a passare, i monregalesi non possono far altro che alzare bandiera bianca. L’ultimo punto lo firma Cazzaniga.

ORA UN TRITTICO IN CASA. La squadra farà ritorno in nottata in Piemonte. Dopo il giorno di riposo concesso lunedì, da martedì si torna al lavoro per preparare i prossimi impegni. Il calendario prevede un trittico di partite casalinghe per i monregalesi: si giocherà tre volte al PalaManera in sei giorni. Domenica arriva l’Emma Villas Aubay Siena (fischio d’inizio alle 18), mercoledì 18 dicembre si recupera la gara contro Conad Reggio Emilia e sabato 21 si gioca l’anticipo contro Olimpia Bergamo, ultima partita prima di Natale.

 

Materdominivolley.it Castellana Grotte-Synergy Mondovì 3-2

(25-23, 25-21, 21-25, 18-25, 15-7)

MATERDOMINIVOLLEY: Valera 5, Panciocco 3; Gargiulo 11, Patriarca 10; Rosso 17, Fiore 26, Sportelli (L), Battista (L), Manginelli, Cazzaniga 10, El Moudden. N.e.: Paradiso, Floris. All.: Castellano-Castiglia.

SYNERGY: Milano 2, Loglisci 14; Esposito 14, Arasomwan 10; Borgogno 17, Terpin 18; Pochini (L), Garelli, Ristani. N.e.: Buzzi. All. Barbiero-Negro.

ARBITRI: Talento-Zingaro.

VBC SYNERGY MONDOVÌ: muri 8, aces 9, battute sbagliate 8, attacco 43%, ricezione 53% (prf 35%).