L’ospedale Santa Croce e Carle non si fa trovare impreparato

Reparto extra con 18 posti letto aggiuntivi operativo dal 16 dicembre

Cuneo. Per il terzo anno consecutivo l’ospedale Santa Croce e Carle ha aperto un reparto aggiuntivo dedicato al periodo in cui l’influenza farà registrare il picco e aumenteranno i ricoveri e i malanni tipici della stagione invernale.

E’ operativo dallo scorso 16 dicembre con 18 posti letto, al primo piano del blocco C del Santa Croce, e resterà aperto fino alla metà di marzo.

Intanto molto importante anche il vaccino antinfluenzale fatto da molti cuneesi sperando di ripetere gli ottimi risultati del 2018 per cui la provincia granda vantava la percentuale più alta del piemonte con il 54% di soggetti sopra i 65 anni mentre la media regionale si era invece fermata al 49%.

Anche perché per rendere più efficacie la vaccinazione, considerando la riduzione della circolazione del virus nella popolazione, è necessario raggiungere la percentuale minima del 75%, quella ottimale è del 95%”.