L’accademia di educazione finanziaria accoglie il 2020 in cattedra e a tavola

Il Presidente Beppe Ghisolfi, con il vice Marco Buttieri e il direttore Alberto Rizzo, il 29 svolgerà la Conviviale di fine anno alla Porta delle Langhe: le attività dei prossimi mesi e l'ampliamento della base associativa al centro della riunione

L’accademia di educazione finanziaria di Torino, presieduta dal Banchiere e scrittore Beppe Ghisolfi, coadiuvato dal vice Marco Buttieri e dal direttore generale avvocato Alberto Rizzo, augura un felice anno nuovo nel segno di una ripresa economica e sociale verso la quale l’informazione economica può svolgere un ruolo decisivo. In data 29 dicembre presso la Porta delle Langhe, padrone di casa Gianni Ferrero, si svolgerà una Conviviale di fine anno e augurale fra Consiglieri, Soci e Simpatizzanti per definire la programmazione strategica e operativa e la campagna delle adesioni per i primi mesi del 2020 quando interessanti e importanti appuntamenti plenari e convegnistici sono attesi.
Per intanto, all’orizzonte delle prossime settimane, è previsto il debutto di un libro che porterà alla quadrilogia l’impegno editoriale di Beppe Ghisolfi, partito nel 2014 con il manuale di educazione finanziaria e proseguito, sempre sotto l’egida di Nino Aragno, con i Banchieri e con il lessico finanziario. Adesso sarà la volta delle Fondazioni bancarie.

La quarta opera libraria del Banchiere europeo e scrittore è introdotta dal Presidente dell’associazione bancaria italiana ABI Antonio Patuelli, di cui Ghisolfi è amico e storico collaboratore: “Continua l’opera di educazione civile da parte del pioniere Beppe Ghisolfi, il quale accende stavolta un faro su un settore, quello delle fondazioni bancarie, che riunisce alcuni fra i più importanti investitori istituzionali e strategici del Paese”.