Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La situazione della viabilità provinciale a inizio dicembre dopo il maltempo

Persiste il rischio valanghe sulle strade di montagna. Ultimo aggiornamento a lunedì 2 dicembre

Cuneo. Dicembre comincia con ancora cinque strade provinciali chiuse per frane o per pericolo valanghe, mentre altre cinque sono aperte, ma con limiti alla circolazione per i mezzi pesanti oltre le 7,5 tonnellate. Persiste il rischio di valanghe in montagna a quote medio-alte.

Si continua a lavorare nelle zone più colpite dal maltempo. Ecco la situazione a lunedì 2 dicembre 2019.

P. 55 Nucetto-Bivio Malpotremo (aperta ma con limite circolazione mezzi 7,5 t )

P. 56 Bivio Rio Gamba – Somano-Bossolasco (chiuso per frana)

P. 60 San Michele Mondovì – Niella Tanaro Limite (aperta con limite circolazione mezzi 7,5 t)

P. 114 Cortemilia -Bergolo (frana)

P. 131 Bivio SP 32 – Abitato Torresina al Km 2+000 (chiusa per frana)

P. 143 Ceva – Battifollo – Bagnasco (aperta ma con limite circolazione mezzi 7,5 t )

P. 278 Vernante – Palanfrè’ (Località Renette) (chiusa per valanghe)

P. 283 Canosio – Preit (da Vallone San Giovanni) chiusa per valanghe

P. 353 Ceva – Malpotremo (aperta ma con limite circolazione mezzi 7,5 t)

P. 439 Saliceto – Confine Provincia di Savona (aperta ma con limite circolazione mezzi 7,5 t)

 

Si conclude con oggi l’attività di aggiornamento relativa alla viabilità provinciale. Le strade ancora chiuse o con problemi di agibilità saranno riaperte con singole ordinanze della Provincia.