La Bosca S.Bernardo Cuneo torna al successo

Dopo oltre due ore di gioco le 'gatte' si impongono in rimonta (3-1) sulla Lardini Filottrano con una monumentale Van Hecke, autrice di 30 punti Pistola: «Stasera contava solo vincere: tre punti fondamentali per il morale»

Cuneo. La BOSCA S.BERNARDO CUNEO torna al Pala UBI Banca dopo quasi un mese e davanti a 1912 spettatori conquista quel successo che mancava dallo scorso 27 ottobre. Per avere la meglio sulla Lardini Filottrano sono servite oltre due ore di gioco e una prova monstre di Van Hecke, autrice di 30 punti. Per le biancorosse importanti segnali di crescita, soprattutto in attacco e dal punto di vista dell’atteggiamento, ma anche la consapevolezza che c’è ancora tanto da lavorare.

Le ‘gatte’ biancorosse scendono in campo con Cambi al palleggio, Van Hecke opposto, Candi e Zambelli centrali, Markovic e Ungureanu in banda, Zannoni libero. Dall’altra parte della rete coach Schiavo sceglie Papafotiou in diagonale con Nicoletti, Grant e Moretto al centro della rete, Angelina e Partenio schiacciatrici, Bisconti a difendere la seconda linea. Sotto la direzione dei signori Boris e Braico e con il servizio campo a cura delle pallavoliste dell’Under 14 e dell’Under 13 della Granda Volley Academy parte bene la BOSCA S.BERNARDO CUNEO che sfruttando il turno al servizio di Candi vola sul 3-0 grazie a Van Hecke e Ungureanu. Ancora Ungureanu e Markovic firmano il 5-1 e coach Schiavo è costretto a spendere il primo time out del set, ma le biancorosse allungano ulteriormente grazie all’ace di Van Hecke. Cambi si prende la licenza di attaccare e firma il punto del 7-2. Due punti consecutivi di Van Hecke portano le biancorosse sul 10-5, poi arriva il muro di Moretto su Markovic. Nicoletti chiude un’azione combattuta siglando il punto dell’11-8, poi un’incomprensione nel campo di Cuneo regala il punto alle marchigiane. Filottrano accorcia ancora grazie a Angelina e coach Pistola ferma il gioco sull’11-10. È Grant a siglare il punto della parità, ma la BOSCA S.BERNARDO CUNEO torna immediatamente a condurre grazie a un attacco di Van Hecke e a un monster block di Zambelli: 13-11. Zambelli e Van Hecke trascinano Cuneo sul 15-12. Filottrano si porta sul 17-16 grazie a due errori in attacco di Cuneo, poi il muro di Partenio vale il 17-17 e coach Pistola chiede il secondo time out del parziale. Nicoletti firma due punti consecutivi e porta in vantaggio Filottrano per la prima volta nel match (18-20). Allungano ancora le ospiti con la fast di Grant (19-22), ma Cuneo reagisce sfruttando un errore al servizio di Filottrano e un punto di Ungureanu: è time out per le marchigiane. Il muro di Grant su Van Hecke vale il set ball per Filottrano, ma la stessa Van Hecke dice no: 23-24. Il punto di Nicoletti consegna a Filottrano il primo set: 0-1 (23-25). Non bastano alle padrone di casa gli 11 punti di Van Hecke; Grant e Nicoletti (5) sono le top scorer di Filottrano.

L’inizio del secondo parziale è all’insegna dell’equilibrio (5-5), poi il mani out di Markovic e i muri di Candi e Van Hecke segnano il primo break: 8-5. Dentro Bianchini per Angelina; Candi mette nuovamente palla a terra e coach Schiavo spende il primo time out del set sul 9-5 per la BOSCA S.BERNARDO CUNEO. Filottrano accorcia con un muro di Papafotiou e un attacco di Nicoletti: 11-9. Dentro Agrifoglio per Cambi. Ungureanu difende e trova il mani out: 13-9. Sul 14-9 firmato da Markovic è time out per Filottrano. L’ace di Bianchini porta le ospiti sul 14-12 e coach Pistola ferma il gioco per tentare di arginare la rimonta di Filottrano. Bianchini fa ancora male dalla linea dei nove metri e la formazione di coach Schiavo impatta: 14-14. Ungureanu di potenza mette a segno il punto del 16-15, poi ci pensano Markovic e un attacco out di Partenio a portare le biancorosse sul 18-15. È la stessa capitana delle ospiti a siglare il punto del 18-17, poi è Nicoletti a mettere la firma sulla parità. Nuovamente in campo Cambi per Agrifoglio, quindi dentro Nizetich per Zambelli al servizio sul 19-19. L’attacco out di Filottrano vale il 22-20 per le padrone di casa. Sul 22-21 dentro Mancini, un’ex, al servizio. I punti di Van Hecke e Candi significano set ball, ma il muro di Papafotiou sigla il 24-22. È out la difesa di Filottrano sull’attacco di Van Hecke: la BOSCA S.BERNARDO CUNEO si porta sull’1-1 (25-22).

Nel terzo set punto a punto fino al 3-3, poi Filottrano accelera: 4-6 e time out per la BOSCA S.BERNARDO CUNEO. Le ospiti mantengono il margine di due lunghezze di vantaggio (6-8 prima e 9-11 poi), poi l’errore in attacco di Ungureanu e un tocco di Grant a rete permettono a Filottrano di volare sul 9-13. Nicoletti firma il punto dell’11-14, poi sbaglia il servizio. Dentro Nizetich per Zambelli in battuta, ma Partenio non perdona in attacco: 12-15. Un pallonetto di Van Hecke, un fallo di Filottrano e ancora un attacco dell’opposto belga della BOSCA S.BERNARDO CUNEO permettono alle biancorosse di impattare (15-15). Zannoni difende, Markovic chiude: è sorpasso Cuneo. Partenio d’esperienza per il 17-17. Sul 17-18 per Filottrano dentro Rigdon per Ungureanu. Una palla piazzata di Van Hecke e un attacco out delle marchigiane valgono il 20-18 per le ‘gatte’: coach Schiavo ferma il gioco. Il fallo in palleggio di Zambelli e l’ace di Bianchini siglano la nuova parità (20-20). Un punto della neoentrata Rigdon e un errore in attacco di capitan Partenio portano le biancorosse sul 22-20. Il pallonetto di Markovic chiude un’azione con grandi difese cuneesi: 23-20. Un muro di Partenio su Van Hecke e un errore in attacco della stessa opposta cuneese decretano il 23-22. Il Pala UBI Banca si fa sentire e Van Hecke si fa subito perdonare mettendo a segno il punto che vale il set ball, poi l’attacco di Nicoletti tiene aperte le sorti del parziale. Le marchigiane pareggiano i conti, ma l’attacco di Van Hecke e il monster block di Markovic siglano il 26-24 per le biancorosse. Cuneo si porta sul 2-1. Per la prima volta nel match la BOSCA S.BERNARDO CUNEO vince il confronto a muro (3-2).

Il quarto parziale si apre con Rigdon in campo. Punto a punto fino al 3-3, quando un bel diagonale di Rigdon e un attacco di Van Hecke valgono l’allungo della BOSCA S.BERNARDO CUNEO: 5-3 e time out richiesto da coach Schiavo. Zannoni difende, Van Hecke non sbaglia in attacco: 6-3. Capitan Partenio tiene a galla le sue e firma il punto del 6-5. Una Van Hecke incontenibile mette a segno il punto del 9-7. È out l’attacco di Bianchini: 11-8 a favore della BOSCA S.BERNARDO CUNEO. Il muro di Nicoletti su Rigdon vale il 12-10, poi ci pensa ancora Van Hecke a tenere le ospiti a distanza di sicurezza. Markovic per il 15-12; dentro Nizetich per Zambelli al servizio. L’attacco di Markovic e l’errore in attacco delle ospiti portano le padrone di casa sul 18-14 e costringono coach Schiavo a spendere il secondo time out del set, ma Rigdon e Markovic permettono alle biancorosse di volare sul 20-15. Rigdon e Van Hecke continuano a macinare punti, Filottrano non riesce più a reagire (23-15). Ci pensa Cambi a mettere giù il punto del 25-17 regalando alla BOSCA S.BERNARDO CUNEO un successo che mancava dallo scorso 27 ottobre.

La tribuna stampa del Pala UBI Banca incorona MVP dell’incontro una monumentale Lise Van Hecke (30 punti per lei); il premio, offerto dalla casa spumantiera Bosca, viene consegnato all’opposto biancorosso da Stefano Buraglio, direttore generale di Tutela Legale Spa, match sponsor della gara odierna. Le biancorosse torneranno in campo sabato 14 dicembre alle ore 20.30 al PalaRadi di Cremona contro le padrone di casa dell’Èpiù Pomì Casalmaggiore con diretta Raisport.

Filippo Schiavo, coach Lardini Filottrano: «Non abbiamo offerto una delle nostre migliori prestazioni; abbiamo fatto fatica soprattutto in attacco, merito del muro difesa di Cuneo e demerito nostro per alcune scelte di gestione e dei colpi d’attacco. Abbiamo fatto bene a muro tranne che su Van Hecke; bisognava portare pazienza con lei e lavorare bene sulle altre. Il crocevia è stata la parte centrale del terzo set, quando avevamo girato l’inerzia della gara; lì ci siamo disuniti e Cuneo è riuscita a rientrare».
Andrea Pistola, coach BOSCA S.BERNARDO CUNEO: «Serviva solamente una vittoria per risollevare il morale e ritrovare un po’ di certezze. Stasera l’unica cosa che contava era vincere. È stata una partita molto sofferta perché in alcuni momenti si è vista la nostra apprensione dovuta alle sconfitte precedenti. Filottrano ha difeso molto bene per tre set e ci ha complicato la vita, ma siamo riusciti a trovare le soluzioni giuste per avere la meglio e portare a casa questi tre punti fondamentali. Segnali positivi dall’attacco con percentuali d’attacco buone e dalla difesa; in certi momenti non abbiamo servito con la giusta aggressività, ma confido che nelle prossime partite anche questo aspetto migliori».

Bosca S.Bernardo Cuneo – Lardini Filottrano 3-1
( 23-25 / 25-22 / 26-24 / 25-17 )
Bosca S. Bernardo Cuneo: Cambi 2, Markovic 13, Ungureanu 9, Candi 5, Van Hecke 30, Zannoni (L), Zambelli 9, Agrifoglio, Rigdon 5, Nizetich. N.e. Frigo, Baldi
All.: Pistola II All.: Petruzzelli
Ricezione positiva: 74% Attacco: 35%

Lardini Filottrano: Papafotiou 2, Nicoletti 18, Angelina 6, Partenio 12, Grant 12, Moretto 9, Bisconti (L), Mancini, Bianchini 5. N.e. Pogacar, Pirro, Chiariot, Sopranzetti
All.: Schiavo II All.: De Persio
Ricezione positiva: 73% Attacco: 34%
Durata: 29’, 30’, 31’, 25’
Spettatori: 1912