La Banca Alpi Marittime a sostegno della “Fiera del Bue grasso” di Carrù

Nella 109ª edizione la Bam è figurata fra i principali sostenitori

Carrù – La Banca Alpi Marittime di Carrù continua a sostenere le manifestazioni che si svolgono sul territorio di competenza, fra cui, quella di questi giorni di dicembre, la “Fiera del Bue grasso” di Carrù, tenutasi da giovedì 12 a domenica 15 dicembre, dove come ogni anno, anche nella 109ª edizione la Bam è figurata fra i principali sostenitori.

È stato il Presidente, Gianni Cappa, a presenziare alla cerimonia di premiazione delle due giornate ricordando l’impegno della Banca.

«La collaborazione della Banca Alpi Marittime e la Fiera del Bue Grasso nasce dalla consapevolezza di condividere un impegno comune, quello di rafforzare il successo e favorire la crescita economica e culturale del territorio. In quanto credito cooperativo, infatti, la Bam ha tra i principali scopi anche quello di perseguire il miglioramento delle condizioni morali, culturali ed economiche degli appartenenti alle comunità locali e di promuovere la coesione sociale e la crescita responsabile e sostenibile del territorio nel quale opera. Una ricaduta che interessa le diverse categorie imprenditoriali interessate e le tante famiglie coinvolte».

«La decisione della Banca di sostenere la 109ª edizione della Fiera del Bue Grasso – aggiunge Piero Biagi, direttore generale della Banca Alpi Marittime – vuole quindi rappresentare un forte segnale di presenza e di vicinanza ai produttori locali. La Fiera infatti, è sempre stata un’occasione di rilancio del mercato della razza piemontese e di diffusione dei valori e delle tradizioni culturali della Provincia, favorendo il contatto con le radici territoriali e culturali».