Quantcast

Il VBC Sinergy Mondovì trova la sua prima vittoria stagionale foto

I monregalesi si regalano due punti in rimonta per Natale

I monregalesi si regalano due punti in rimonta per NataleEra difficile immaginarsi un regalo di Natale migliore. Il Vbc Synergy Mondovì trova sotto l’albero la prima vittoria della stagione, battendo in rimonta l’Olimpia Bergamo. I ragazzi di coach Barbiero hanno dato tutto sul taraflex, strappando due set ai vantaggi e facendo finalmente crollare il tabù dei tie-break. Dopo tre sconfitte al quinto set, questa volta è arrivata una bellissima vittoria davanti ai tifosi dell’Hagar group, che per oltre due ore non hanno mai smesso di incitare i loro beniamini, anche quando la gara sembrava compromessa.

Il Vbc l’ha vinta a muro (nove i blocks dei biancoblù, di cui sei del solo “principe” Arasomwan), con un primo tocco sempre buono (la ricezione monregalese è stata migliore di quella di Bergamo anche nei due set persi a 15 e a 18). Ma anche, e soprattutto, in battuta, fondamentale in cui Garnica e compagni hanno regalato ben 26 punti, a fronte dei soli nove errori dei padroni di casa (quattro gli aces personali di “JJ” Terpin). Numeri che hanno permesso di sopperire ad una prova non così devastante in attacco, dove spicca però il 70% di Esposito al centro, mentre gli attaccanti di palla aperta hanno faticato un po’ di più.

LE PAROLE A FINE GARA. «Finalmente una buona prestazione – commenta il tecnico Barbiero -, ma al di là di questo sono contento per l’atteggiamento che ho visto in campo. I ragazzi hanno dimostrato di avere delle grandi potenzialità, la correlazione muro-difesa ha funzionato molto bene, bene la battuta collegata alla fase break e bene il modo in cui hanno interpretato la gara, è un momento di maturità importante. La classifica la guardiamo perché l’ultimo posto non piace a nessuno, questa vittoria ci dà energia ma non euforia, perché quella distoglie l’attenzione: ora torneremo in palestra ad allenarci e con umiltà prepareremo la prossima partita, che sarà durissima».

«Sono molto felice – le parole di Jernej Terpin, uno dei più positivi dei suoi -, anche i miei compagni hanno dato tanto, in una partita ci sono momenti in cui tutto va bene e altri in cui devi giocare di squadra. Lo abbiamo fatto, questa vittoria ci dà più fiducia: è inutile parlare di ciò che è stato, ora pensiamo alla prossima partita che sarà molto importante».

LA PARTITA. Spanakis sceglie Tiozzo e Della Lunga in posto 4, con Preti in panchina e l’ex Fusco nel ruolo di libero. Barbiero risponde con capitan Borgogno sulla diagonale di Piazza.

Wagner con tre aces fa subito allungare i suoi (5-10): l’Olimpia gestisce il vantaggio (10-16 con pipe di Della Lunga, 13-20 con Erati) e chiude con un mani-out il primo parziale.

Secondo parziale: bergamaschi subito avanti (4-6), e in controllo dopo che l’arbitro mostra il cartellino rosso a Borgogno, reo di aver chiesto un fallo di doppia degli avversari (7-12). Sembra finita, ma i monregalesi hanno la forza per rosicchiare lo svantaggio, arrivando dal 12-17 all’aggancio sul 21 pari. Un attacco fuori di Wagner porta per la prima volta avanti il Vbc, ma dopo il timeout di Spanakis è l’Olimpia ad arrivare per prima al set ball. Un errore in servizio, l’ace di Loglisci e l’attacco out di Wagner portano al 27-25 che ristabilisce la parità.

Terza frazione: Arasomwan ed Esposito provano a tenere i biancoblù in scia (7-8), ma l’Olimpia ne ha di più. Barbiero richiama in panchina capitan Borgogno e regala l’esordio al secondo opposto Bartoli. “Borgo” rientra sul 10-15, il Vbc rimonta qualche punto ma dal 15-18 Bergamo allunga fino al 15-21. Timeout di Barbiero ma gli ospiti mantengono le distanze: Wagner conquista il set ball e un attacco out di Terpin porta gli avversari sul 2-1.

Lungo tiro e molla nel quarto set: Loglisci trova una certa continuità in attacco e il Vbc risponde colpo su colpo agli ospiti. Mondovì conquista anche il +2 (14-12), ma l’Olimpia rimette la testa avanti. Il controsorpasso lo firma capitan Borgogno sul 19-18 poi Esposito mura Wagner. I monregalesi arrivano sul 23-21, ma Bergamo infila tre punti di fila e ha la palla per chiudere il match. Dopo due timeout di Barbiero un errore in servizio di Della Lunga porta le squadre ai vantaggi. L’uno-due decisivo lo firmano Arasomwan e Terpin per il 27-25.

Tie-break al cardiopalma: squadre incollate, anche per via dei tanti errori dai nove metri. Un primo tempo di Arasomwan permette ai monregalesi di cambiare campo avanti 8-7, Loglisci segna il +2 sull’11-9. La sliding door arriva sul 12-9, ottenuto grazie al videocheck chiamato da Barbiero. Wagner è l’ultimo ad arrendersi, ma il Vbc non trema e va a chiudere 15-11 nel tripudio del PalaManera.

TESTA A CANTÙ, NATALE AL LAVORO. Non c’è tempo per festeggiare. Dopo la giornata di riposo concessa domenica, lunedì pomeriggio i monregalesi saranno al lavoro a Roccaforte. Vigilia di Natale con doppia seduta, pesi al mattino alla O2 e palla al pomeriggio al PalaEllero. Allenamento pomeridiano anche il giorno di Natale, per essere pronti a Santo Stefano per la sfida importantissima contro la Pool Libertas Cantù.

 

Vbc Synergy Mondovì-Olimpia Bergamo 3-2
(15-25, 27-25, 18-25, 27-25, 15-11)

SYNERGY: Piazza 2, Borgogno 8; Arasomwan 15, Esposito 9; Terpin 20, Loglisci 14; Garelli (L), Pochini (L), Bartoli, Buzzi. N.e.: Milano, Camperi. All. Barbiero-Negro.
OLIMPIA: Garnica 4, Pereira Da Silva 29; Cargioli 14, Erati 11; Della Lunga 15, Tiozzo 19; Fusco (L), Zonta, Gritti. N.e.: Alborghetti, Preti, Signorelli. All. Spanakis-Busi.
ARBITRI: Guarneri-Santoro.
SYNERGY MONDOVÌ: muri 9, attacco 49%, ricezione 63% (prf 13%), aces 5, battute sbagliate 9.