Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il circolo Méliès di Busca in udienza da Papa Francesco

In occasione degli SDC Days, convention nazionale delle Sale della Comunità, tenutesi a Roma dal 6 all'8 dicembre

Busca. Lo scorso sabato 7 dicembre in occasione degli SDC Days, convention nazionale delle Sale della Comunità, promossi e sostenuti da ACEC – Associazione Cattolica Esercenti Cinema – e organizzati da Cineventi con la direzione artistica di Remigio Truocchio il Circolo Méliès in qualità di gestore del Cinema Lux di Busca ha incontrato il Santo Padre.

Le giornate sono state organizzate in occasione dei settant’anni dell’ACEC (Associazione Cattolica Esercenti Cinematografici) ed hanno fatto segnalare una partecipazione considerevole da parte di molte realtà parrocchiali provenienti da tutta Italia, dall’Alta Val Badia a Pantelleria.

Una tre giorni ricca di formazione, incontri, eventi, laboratori; oltre agli interventi di diverse personalità del mondo del cinema in occasione delle anteprime, da Ficarra e Picone a Paola Minaccioni, da Matteo Garrone a Gianni Amelio, gli SDC DAYS saranno ricordati per l’udienza privata in Sala Clementina con il Santo Padre, che ha salutato personalmente i volontari delle Sale della Comunità.

Durante l’udienza il presidente Mattia Bertaina ha consegnato a Papa Francesco una copia del libro “A ciascuno il suo Lux”! Il libro, pubblicato nel 2017, ripercorre i sessant’anni della Sala buschese.

“Il Santo Padre ha colloquiato coi presenti per circa mezz’ora indicando la strada da seguire in tre punti cardine: la comunione, fondamentale per costruire il tessuto sociale attraverso l’aggregazione; la creatività, che rivela la singolarità dell’essere umano e la sua interiorità; la visione, il cinema non è semplice esercizio oculare, ma può e deve essere molto di più” ci ha raccontato Mattia Bertaina dopo la speciale udienza.