Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cuneo, il Natale si accende in piazza Foro Boario “per dare un nome ai senzatetto”

Tanti eventi, una sola serata il cui ricavato verrà devoluto all'unità di strada della sezione cuneese dell'Associazione Papa Giovanni XXIII che si occupa, durante tutto l'anno, di garantire la migliore qualità di vita possibile ai tanti "senzatetto" cuneesi, attraverso la fornitura costante di cibo, vestiti e altri generi di conforto

Cuneo. Il Natale di piazza Foro Boario si accenderà magicamente, insieme alle luci collocate sui 130 alberi che circondano la piazza, alle 18 di venerdì 6 dicembre.

Un grande evento solidale organizzato da Open Baladin il cui ricavato verrà devoluto alla cosiddetta “unità di strada” dell’Associazione Papa Giovanni XXIII di Cuneo che si occupa, durante tutto l’anno, di garantire la migliore qualità di vita possibile ai tanti “senzatetto” cuneesi, attraverso la fornitura costante di cibo, vestiti e altri generi di conforto.

Per dare concretezza all’iniziativa Open Baladin durante la serata offrirà la cena a quindici “senzatetto” in un momento conviviale al quale presenzieranno anche una cinquantina di volontari e rappresentanti dell’Associazione Papa Giovanni XXIII di Cuneo ed a cui può partecipare chiunque lo desideri contattando l’Open Baladin di Cuneo. Il clima di festa sarà garantito dalla presenza di Babbo Natale oltre che da cioccolata calda e zucchero filato offerti da Baladin. E’ prevista anche la testimonianza di un ex senzatetto che racconterà la propria esperienza a riguardo.

Ma la festa inizierà ancor prima delle 18 quando l’accensione degli alberi di Natale sarà preceduta dalla proiezione in anteprima del video della canzone che il gruppo “Rebel Bit” ha donato all’Associazione Papa Giovanni XXIII. La cooperazione tra le due parti ha infatti portato i musicisti a vivere la quotidianità dell’unità di strada: il risultato è un filmato musicale che il gruppo ha intenzione di utilizzare in tutto il mondo per la raccolta di fondi a favore delle persone senza dimora.

Infine, alle 18.30 nei locali del Baladin, è in programma l’inaugurazione della mostra fotografica del peveragnese Luca Sangiovanni dal titolo “Sottosopra”: ventuno scatti realizzati durante la personale esperienza del fotografo insieme all’unità di strada dell’associazione a supporto delle persone senza una casa.

“Siamo molto soddisfatti di ciò che ci aspetta il 6 dicembre ed invitiamo tutti a partecipare ad un evento che, sicuramente, arricchirà molto interiormente chi vi prenderà parte” è il commento della sezione cuneese dell’Associazione Papa Giovanni XXIII che aggiunge “Il nostro obiettivo è quello di sensibilizzare sempre più il popolo cuneese sulla vita dei senza tetto. Una condizione che, al contrario di quanto si possa pensare, può in qualsiasi momento toccare chiunque e le storie delle persone che abbiamo seguito e stiamo seguendo sono lì a dimostrarlo. Persone che spesso hanno perso tutto ed alle quali vogliamo e dobbiamo dare qualcosa, a partire dalla cosa più importante: un nome”.