Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Le linee elettriche in montagna vanno interrate”

E’ quanto sostiene Marco Bussone, presidente nazionale Uncem, che sottolinea la gravità del fatto che l’energia elettrica nelle valli alpine e appenniniche non sia stata ancora ripristinata ovunque, nonostante gli sforzi dei tecnici Enel

Punta il dito direttamente sul problema Marco Bussone, presidente nazionale Uncem, l’Unione nazionale dei comuni, comunità ed enti montani: “E’ gravissimo che l’energia elettrica nelle valli alpine e appenniniche, in particolare in diverse zone delle Alpi, dopo le nevicate dei giorni scorsi, non sia stata ancora ovunque ripristinata. Il problema non sono gli interventi post-emergenza visto che l’Enel sta compiendo sforzi con centinaia di uomini al lavoro sulle linee, ma tutto quello che non è stato fatto prima, negli ultimi dieci anni”.

Bussone propone una soluzione e cioè: “le linee in montagna vanno interrate" e il livello di ordinaria manutenzione è troppo basso. Nelle ultime ore – dice ancora il presidente – le persone
hanno avuto bisogno di particolare assistenza, in particolare in Alta Langa e nelle Valli di Lanzo. È molto grave che i sindaci, con grande costante impegno e determinazione, siano stati costretti anche a dover portare loro concittadini in alberghi di paesi vicini, o almeno a valutarne la possibilità”.

In ogni caso, viene ricordato che in caso di interruzione di energia elettrica, l’Autorità ha previsto dei rimborsi per i clienti, che vengono erogati in bolletta. Per farlo è necessario rivolgersi direttamente agli sportelli del proprio fornitore del servizio.