Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il sogno di Arianna Barale continua

"Ora non si scherza più..."

Più informazioni su

Un sogno chiamato “motociclismo”, ma il motociclismo dei grandi campioni, ovvero il campionato da dove sono partiti i più forti piloti della MotoGP, perché nella stagione 2020 la giovanissima borgarina correrà nel CIV Pre Moto3.

“Ora non si scherza più!”, esordisce papà Alberto dopo la firma con il team Pos Corse; la nuova stagione vedrà Arianna confrontarsi con ragazzini davvero agguerriti perché ancora una volta sarà l’unica ragazza in pista e questa volta i risultati conteranno per davvero.

Dodici gare e sei appuntamenti, con gara 1 e gara 2, il sabato e la domenica, che andranno in scena il 25 aprile e 26 luglio a Misano, il 24 maggio a Imola, il 21 giugno e il 20 settembre al Mugello e il 4 ottobre a Vallelunga (Roma).

La grande occasione per la ragazza cuneese, dopo anni e anni di competizioni in giro per la penisola; una carriera motoristica iniziata all’età di sei anni e poi sfociata con ottimi risultati, quali il primo posto nella gara di Rozzano (Milano) nel Campionato 12” MiniGP 2017 e la seconda piazza nel 2019 al MES Motoestate, solo per citarne alcuni.

L’occasione ha il nome Pos Corse e il cognome Pre  Moto3, ma non sarà sicuramente facile passare dai 140 Km/h ai 210, ma Arianna Barale non ha paura di questo e anzi: “ Sono prontissima, non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura. Voglio mettere tutto me stessa in questa competizione, facendo anche i giusti sacrifici, perché al mio sogno di correre in Moto 3 nel Motomondiale, non ci voglio rinunciare.”.

“Quest’inverno dovrò prepararmi a 360 gradi,dal punto di vista fisico ma anche da quello mentale e psicologico, gareggerò con i migliori piloti del mondo per quanto riguarda la categoria e ovviamente saranno tutti maschi, su circa 150 piloti sarò l’unica femminuccia. Il mio obbiettivo primario è fare esperienza e comunque cercare di crescere a livello professionale poi se i risultati arriveranno ancora meglio.” ha dichiarato a noi di Cuneo24.

 

Fabio Dutto. Addetto Stampa ARI41

Più informazioni su