Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Stagione concertistica della Città di Mondovì, “MondovìMusica” 2019-2020

La stagione musicale prevede complessivamente 12 eventi ed un concerto Off

Il Comune di Mondovì e l’Academia Montis Regalis sono lieti di presentare la proposta artistica 2019/20 della consolidata e apprezzata stagione Mondovì Musica, realizzata, anche quest’anno, grazie all’indispensabile contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.

La stagione musicale prevede complessivamente 12 eventi ed un concerto Off, tutti sul territorio della Città di Mondovì.

Si inizia sabato 26 ottobre alle ore 17, nella cornice della Sala “Ghislieri”, con la musica barocca dell’Orchestra dell’Academia Montis Regalis che ospita Boris Begelman, virtuoso nativo di Mosca e ora residente in Italia, nella doppia veste di violino solista e direttore.

Sarà ancora protagonista l’Orchestra dell’Academia la sera del 29 novembre in Sala “Ghislieri”. Questa volta solista e direttore sarà Enrico Onofri, che proporrà al pubblico gli splendidi Concerti grossi op. VI di Arcangelo Corelli.

Il 13 dicembre ci si trasferirà, invece, al Teatro “Baretti”, cambiando completamente genere, come il titolo della serata suggerisce: “GGGG – Giampiero Gregorio in Giorgio Gaber”. Il teatro-canzone di Gaber sarà riproposto da Gregorio, noto artista monregalese, per l’occasione affiancato, tra gli altri, da Igor Giuffré.

La settimana successiva, il 20 dicembre alle ore 21.00, Orchestra, Solisti e Coro della Scuola Comunale di Musica sono convocati per il tradizionale Concerto di Natale, occasione di festa e di scambi di auguri, con un repertorio di grande qualità, attentamente bilanciato fra musica colta e generi popolari. Il concerto sarà eseguito nella Cattedrale di San Donato.

L’evento Off è programmato per giovedì 16 gennaio presso il Teatro Baretti con una serata speciale della storica band italiana Modena City Ramblers, la quale presenta il “numero zero” della tournée 2020 che toccherà importanti città della Penisola.

La serata del 24 gennaio sarà all’insegna del jazz con un progetto curato da Cinzia Tedesco che coinvolge niente meno che Giuseppe Verdi con le sue celebri arie d’opera in una curiosissima contaminazione fra generi.

Sempre al Baretti, il 7 febbraio alle 21, sarà la volta dell’attesissimo appuntamento con i Lou Dalfin, apprezzato gruppo di musica popolare, che presenterà uno spettacolo inedito: “Vijé, racconti in una notte di veglia”.

Si ritorna in Sala Ghislieri per i successivi appuntamenti a partire dal pomeriggio di sabato 14 marzo, data del concerto della pluripremiata Orchestra mandolinistica di Asti, fondata nel 1924 e dedicata al virtuoso internazionale Pietro Paniati.

Il 4 aprile sarà nuovamente sul palco Enrico Onofri, questa volta alla guida dei Giovani dell’Academia Montis Regalis, formazione che ogni anno raccoglie alcuni dei più interessanti talenti europei nell’ambito della musica barocca.

Seguirà, il 24 aprile, un originalissimo spettacolo che affianca il Coro delle voci bianche del Teatro Regio di Torino, diretto da Claudio Fenoglio, ad un trio di jazzisti: Luigi Martinale, pianista e autore degli arrangiamenti, Mauro Battisti al basso, Paolo Franciscone alla batteria. Il titolo, “Sundials’ Time”, evoca la meridiana (sundial, in inglese) come simbolo dello scorrere del tempo della musica, ma anche della vita umana.

I Giovani dell’Academia Montis Regalis ritornano protagonisti il 16 maggio condotti da Vanni Moretto, che intraprenderà un viaggio alla scoperta del Classicismo e di quell’importantissima forma musicale che è la Sinfonia.

Il 23 maggio sarà sul podio Gudni Emilsson, direttore di origine islandese, per guidare orchestrali e coristi nel Vespro in fa maggiore di Michael Haydn, fratello minore del celebre Franz Joseph. Il concerto suggella l’abituale collaborazione con Alba Music Festival.

A chiudere la rassegna saranno i Giovani dell’Academia Montis Regalis con un repertorio dedicato alla musica barocca francese. La bacchetta sarà affidata al transalpino Alexis Kossenko, flautista emergente di fama internazionale.

L’alto livello artistico di questa programmazione, garantito da programmi di generi diversi ma sempre di assoluto valore, si coniuga con un potenziamento delle connessioni con la realtà locale, a partire dai musicisti stessi, non di rado provenienti dal Monregalese o comunque attivi in loco.

Uno degli obiettivi della stagione e più in generale delle molteplici attività dell’Academia Montis Regalis è infatti quello di estendere la cultura musicale al numero più ampio possibile di persone, diffondendo la sana abitudine di frequentare i concerti. Per corroborare il piacere dell’ascolto sono in programma diverse attività di divulgazione finalizzate ad avvicinare il pubblico all’arte dei suoni.

«Una Stagione Musicale di grande qualità – dichiara l’Assessore alla Cultura, Luca Olivieri – che accompagnerà la Città di Mondovì da ottobre a giugno, con tredici appuntamenti di assoluta varietà, dalla musica barocca al jazz, fino al cantautorato e agli appuntamenti più innovativi, come quello con i “Modena City Ramblers” in concerto in Teatro. Prosegue, anche in campo musicale, l’impegno per allargare sempre più la fascia di pubblico coinvolta e per far sì che la vita culturale cittadina, dai concerti agli spettacoli teatrali, sappia parlare anche ai più giovani».

Partner dell’iniziativa

Città di Mondovì

Ministero per i beni ed attività culturali

Regione Piemonte

Fondazione Live Piemonte dal Vivo

Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo

Fondazione CRT

Compagnia di Sanpaolo

Moncalieri Jazz Festival

Scuola Comunale di Musica di Mondovì

Amici dell’Academia Montis Regalis

Intrecci Barocchi

Date e sedi

La stagione si articolerà nella città utilizzando sedi differenti a seconda della tipologia di concerto realizzato quali la Chiesa delle Missione, la Sala Ghislieri (ex Oratorio di Santa Croce) e il Teatro Baretti di Mondovì.

I giorni dedicati ai concerti sono il giovedì, venerdì e sabato in orario pomeridiano (ore 17.00) o serale (ore 21.00).

Costo del biglietto

Biglietto intero € 10,00

Biglietto ridotto € 7,00

Ingresso unico concerto Off € 20,00

Prevendita dei biglietti in orario d’ufficio presso la sede dell’Academia