Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Niente plastica o niente contributi regionali

Dal 1° gennaio 2020 la Regione Piemonte metterà al bando la plastica negli eventi sportivi

Niente plastica o addio ai contributi. Questo il diktat della Regione Piemonte che dal 1° gennaio 2020 metterà al bando la plastica negli eventi sportivi. Da quella data, infatti, tutte le manifestazioni sportive che si rivolgono alla Regione per riceverne il patrocinio e contributi economici dovranno aderire e sottoscrivere le “Prime linee guida relative all’organizzazione di manifestazioni sportive libere dalla plastica” e rispettare il Decalogo Piemonte Sport Plastic free.

In sostanza verrà loro chiesto di eliminare stoviglie di plastica monouso, di utilizzare tovaglie e tovaglioli riutilizzabili o in carta riciclata o completamente compostabili, di sostituire, nei distributori di bevande, le bottiglie di plastica e di installare erogatori di acqua naturale o frizzante, di evitare buste, borse, sacchetti di plastica in favore di quelle riutilizzabili, di usare gadget dotati di etichette ambientali, eliminando quelli usa e getta, e prodotti packaging-free o con imballaggio ridotto.

La delibera regionale vuole rappresentare un impegno concreto nei confronti dell’ambiente in particolare in occasione degli eventi sportivi che vengono organizzati in tutto il Piemonte e che sono capaci di mobilitare moltissime persone con la conseguente necessità di ridurre l’impatto che queste manifestazioni possono avere se non vengono svolte con una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale. Questo è un primo passo – sostengono in Regione – per poi giungere a una legge regionale plastic free, attualmente non esistente, da allargare anche ad altri ambiti oltre a quello sportivo come, ad esempio, gli eventi culturali.