Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Regione Piemonte finanzia i lavori sulla ciclabile tra Busca e Costigliole Saluzzo

Nuova vita per le piste ciclabili dell'Eurovelo 8 nel cuneese

Busca/Costigliole Saluzo.  È di 120mila euro il contributo della Regione Piemonte per la messa in sicurezza della pista ciclabile nel tratto Busca – Costigliole Saluzzo lungo la ciclovia EuroVelo8. Lo ha deliberato l’ultima Giunta regionale su proposta dell’assessore ai Trasporti Marco Gabusi.

L’intervento riguarda un tratto dell’itinerario che si sviluppa in parte a lato della SP 589 e in parte lungo strade secondarie comunali e ha l’obiettivo di migliorare la fruibilità a favore dei turisti, dei residenti e dei pendolari nel ciclabile tra i Comuni di Busca e Costigliole Saluzzo. «Siamo su un percorso particolarmente interessante – ha commentato l’assessore Gabusi – che vede un porzione del territorio cuneese incapsulato nell’ottavo itinerario Eurovelo, dedicato all’esplorazione del Mediterraneo: 5.900 Km lungo 11 Paesi del Mediterraneo dallo stretto di Gibilterra attraversando Spagna, Francia, Italia, Slovenia, Croazia, Montenegro, Albania e Grecia fino a Cipro».

Il tratto interessato dai lavori di messa in sicurezza co-finanziati ora dalla Regione Piemonte si snoda lungo le strade comunali e intercomunali, da via Antica di Costigliole a Busca, passando per il centro città, borgo Biancone, fino alla passerella sul Maira e la via Antica per Cuneo.

«Il contributo regionale per questo tratto non era in realtà previsto nell’elenco degli interventi stilato a fine 2018 – ha sottolineato l’assessore Gabusi -. Ritenendo importante questo specifico intervento vi abbiamo destinato i primi risparmi ricavati da altri progetti. Un miglioramento delle condizioni della ciclabile potrà certamente favorire lo sviluppo di un percorso che impatta sia sulla mobilità locale che su quella turistica».

L’investimento per la ciclabile tra Busca e Costigliole Saluzzo rientra nel programma di interventi per le piste ciclabili e va in direzione del Piano Regionale della Sicurezza Stradale del 2017, che ha previsto l’avvio un piano di interventi per la messa in sicurezza dei ciclisti sulla rete urbana ed extraurbana. Il programma individua nell’ambito del progetto ‘Percorsi ciclabili sicuri’ gli interventi da realizzare da parte degli enti locali attraverso l’assegnazione di contributi regionali.

Il tratto piemontese dell’Eurovelo 8 parte da Limone Piemonte nel Cuneese e arriva a Isola Sant’Antonio nell’Alessandrino, per un totale di 264 Km, attraversando anche le province di Torino e Vercelli. Un itinerario che include suggestivi paesaggi di montagna, la bellezza delle colline Unesco, il fascino dei borghi medievali, dei castelli e delle dimore storiche, oltre a numerose riserve naturali, tra cui il Parco Fluviale Po e Orba.

26 in tutto i comuni coinvolti: Limone Piemonte, Vernante, Robilante, Roccavione, Borgo San Dalmazzo, Cuneo, Caraglio, Busca, Costigliole Saluzzo, Verzuolo, Manta, Saluzzo, Cervignasco, Villafranca, Pancalieri, Carignano, Vinovo, Moncalieri, Torino, Chivasso, Gabiano, Casale Monferrato, Frassineto Po, Valenza, Guazzora e Isola S’Antonio.