Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Villa Tolomei a Firenze una tavola rotonda coordinata da Beppe Ghisolfi foto

Credito e Mercato immobiliare: un binomio per garantire l’economia

Più informazioni su

Credito e Mercato Immobiliare: un binomio dal cui corretto funzionamento deriva un sistema di garanzie utile a restituire liquidità all’economia reale, quindi ai consumi e agli investimenti di famiglie, imprese ed enti pubblici.

Affinché però questo binomio sia effettivamente rispondente agli obiettivi auspicati di una piena ripresa, occorre che il segmento del “real estate” – vale a dire l’insieme delle attività per creare valore intorno a un patrimonio immobiliare – dialoghi virtuosamente con il settore del credito. In questo contesto si è collocato il simposio promosso a Firenze, nell’artistica cornice di Villa Tolomei, dal periodico di settore BancaFinanza il cui direttore Beppe Ghisolfi, Vice europeo delle Casse di Risparmio in partenza per Washington per riunioni di vertice con le Istituzioni finanziarie mondiali, ha coordinato la tavola rotonda alla quale hanno partecipato, fra gli altri, dirigenti e rappresentanti di vertice della Popolare di Lajatico e del Credito cooperativo di Anghiari e Stia. In rappresentanza della prima Banca è intervenuto il dirigente Sauro Marianelli, per la seconda il Direttore generale Fabio Pecorari. Era presente l’editore cuneese Gianluigi Gola.

Il settore del mercato immobiliare, attraverso progetti e strategie tese a valorizzarne gli assetti patrimoniali, può consentire il pieno rilancio delle politiche creditizie espansive e la totale fuoriuscita da condizioni di sofferenza per il debitore e per la banca, nel rispetto dei vincoli di Basilea e all’interno delle opportunità del Quantitative Easing della Banca centrale europea: scelte pubbliche in campo fiscale, che non siano più depressive o stagnanti o punitive verso gli immobili, e decisioni mirate assunte dai titolari o dai gestori di questi patrimoni, sono un mix che avrà un ruolo centrale nella ripartenza economica, che in ogni epoca storica ha avuto nel “mattone” la propria colonnina di mercurio in salita o in discesa.

Fra gli intervenuti, Piercarlo Rolando, presidente Commissione Valutazione di Assoimmobiliare e Amministratore delegato di Rina Prime Value Services, Nicola Miglietta professore associato di Finanza aziendale dell’ateneo di Torino, Nicola Arcaini presidente del tavolo tecnico scientifico della commissione valutativa del credito sempre di Assoimmobiliare, Mirko Frigerio e Luigi Avogadro di Astasy, Alberto Sciumé avvocato ex consigliere Creval, Ugo De Carolis responsabile del No-performing loans (i crediti in sofferenza) di Banca Cras e Irene Bertucci commercialista e accademica a Napoli.

Più informazioni su