Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cuneo, presentata in conferenza stampa la nuova “casa” degli imprenditori foto

Nei prossimi giorni sarà pubblicato il bando per il “restyling” aperto alle aziende associate: la durata dei lavori è prevista in un anno e mezzo

Cuneo.  “La nuova Casa degli imprenditori e dei Cuneesi” così il presidente Mauro Gola ha presentato, in conferenza stampa, il progetto di restauro conservativo dello stabile Casa di Betania, che partirà a breve e ospiterà la nuova sede di Confindustria.

conferenza stampa casa betania

Lo stabile, in via Vittorio Bersezio, manterrà la facciata esterna in mattoni a vista: quattro piani fuori terra, con sale riunioni, uffici e un rinnovato e bellissimo parco.

La nuova Casa di Betania sarà un luogo di incontro per gli imprenditori, ma ospiterà anche mostre e iniziative culturali aperte alla città.

“Il recupero di questo edificio arriva da lontano – ha sottolineato Mauro Gola, ripercorrendo la storia recente dall’acquisizione dello stabile ad oggi – e l’ho voluto nel mio programma di presidenza. Il progetto di ristrutturazione rappresenta la visione che abbiamo dell’Associazione, che vogliamo aperta e inclusiva. Non si tratta di una peculiarità esclusivamente geografica. La collocazione, al centro della città, richiama il tema della centralità dell’impresa nella promozione delle condizioni di competitività, sociale ed economica del territorio”.

Una sala Ferrero gremita nella sede attuale di Confindustria, in Corso Dante – con amministratori pubblici, imprenditori, giornalisti e tanti concittadini – ha seguito con interesse gli interventi e i video che hanno raccontato come è adesso e come diventerà, dopo il restauro, la nuova Casa degli imprenditori.

Alla conferenza è stato invitato a prendere la parola il sindaco di Cuneo e presidente della Provincia, Federico Borgna: “Ringrazio Confindustria per questo momento di dialogo e confronto, il miglior modo per avviare un progetto ambizioso – ha detto il primo cittadino -. Si tratta di un bel progetto, coerente con la traiettoria della nostra città in questi anni: ridare vita a spazi che non erano più utilizzati come Casa Betania, rispettandone la storia e l’identità e portando all’interno nuove funzioni. Un bel modo di dimostrare ancora una volta la capacità del sistema economico della nostra città e della nostra provincia di investire sul territorio, per far crescere la comunità di riferimento”.

Il prof. Giovanni Cerutti ha ricostruito la storia dell’edificio, tratteggiando le tappe significative dal 1940 al 2000. Il palazzo, costruito per ospitare esercizi spirituali, giornate di ritiro e di preghiera ed eventi formativi, è stato un simbolo della vita spirituale della Comunità, molto amato dai Cuneesi.

“Un progetto che dà nuova vita e bellezza ad un edificio storico, ha detto in chiusura, la presidente di Ance Cuneo, Elena Lovera, è un atto di fiducia nella città di Cuneo”.

Nei prossimi giorni sarà pubblicato un bando per il “restyling” aperto alle aziende associate: la durata dei lavori è prevista in un anno e mezzo.

Quali saranno, in concreto, le novità della nuova sede?

Il direttore degli Industriali, Giuliana Cirio: “Casa Betania aveva una bella cappella. La restituiremo alla città come luogo in cui organizzare meeting e mostre. In questo modo, continuerà a vivere questo salone molto suggestivo e sarà destinato alla cultura ed alla bellezza. Un’altra novità che porteremo sarà il Circolo degli Industriali, che ospiterà un ristorante e degli spazi riservati a incontri e di meeting. Un’opportunità che abbiamo pensato di offrire alle aziende e che desideriamo condividere anche con i cittadini che vorranno venire a trovarci”.