Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Buongiorno di Cuneo24

Pc, smartphone, smart card, carte di credito e tanti altri dispositivi che scandiscono la quotidianità di milioni di persone, non potrebbero funzionare senza quel nucleo vitale che risiede nel circuito integrato o microchip. Questo prezioso componente elettronico, che in poco spazio concentra più funzioni (transistor, diodi etc), è stato messo a punto per la prima volta dall'ingegnere statunitense Jack Kilby, nell'estate del 1958

Cuneo. Il sole è sorto alle 7:01 e tramonta alle 19:52. Durata del giorno dodici ore e cinquantuno minuti. Fase lunare: luna piena.

Santi del giorno
Santissimo Nome di Maria
San Guido di Anderlecht, pellegrino, é il protettore di sagrestani, campanari, agricoltori, cocchieri, cavalli.
San Silvino di Verona, vescovo.

Avvenimenti
1940 – Pitture rupestri sono scoperte nelle grotte di Lascaux, in Francia.
1942 – Affonda il transatlantico Laconia.
1958 – Pc, smartphone, smart card, carte di credito e tanti altri dispositivi che scandiscono la quotidianità di milioni di persone, non potrebbero funzionare senza quel nucleo vitale che risiede nel circuito integrato o microchip. Questo prezioso componente elettronico, che in poco spazio concentra più funzioni (transistor, diodi etc), è stato messo a punto per la prima volta dall’ingegnere statunitense Jack Kilby, nell’estate del 1958. Costui, da dipendente della Texas Instruments, vi lavorò mentre i suoi colleghi erano in ferie e il 12 settembre dello stesso anno lo presentò all’amministratore dell’azienda. Il dispositivo si presentava come una piastrina di germanio su cui era attaccato un vetrino con transistor e altri componenti. Una forma rudimentale in seguito perfezionata da Robert Noyce (cofondatore dell’Intel), che sostituì il germanio con il silicio, tuttora il materiale più utilizzato. Lo stesso Noyce contestò a Kilby la paternità dell’invenzione del microchip, dando inizio a una lunga diatriba, simile a tante createsi per altre fondamentali invenzioni (in primis il telefono). Sta di fatto che la scienza ufficiale premiò le ricerche di Kilby, assegnandogli nel 2000 il Nobel per la Fisica, “per il suo ruolo nell’invenzione del circuito integrato e per il lavoro di base nella tecnologia dell’informazione e della comunicazione.”
1981 – Un popolo di gnomi blu che vive nel bosco, in deliziose casette a forma di fungo, costretto a difendersi da Gargamella, mago irascibile e pasticcione, e dal suo inseparabile gatto, il perfido Birba. Arrivano in TV I Puffi, una serie di cartoni animati prodotta dalla Hanna-Barbera e ispirata al fumetto belga di Peyo e Yvan Delporte. Questi ultimi sono i padri dei Puffi (il nome originale è Schtroumpfs), comparsi per la prima volta nel 1958 come personaggi secondari del fumetto “John & Solfami” di Pierre Culliford (detto Peyo). La prima serie sulla TV italiana debutterà, a livello nazionale, nel 1982, trasmessa da Canale 5 e Italia 1. Saranno nove in tutto le stagioni, accompagnate dalle indimenticabili sigle cantate da Cristina D’Avena. I Puffi diverranno negli anni un brand di successo, ispirando giocattoli, gadget e tre film, il più recente nel 2013 (“Puffi – La leggenda di Puffy Hollow”), realizzato in 3D.

Nati in questo giorno
Elisabetta Canalis – È un volto noto della televisione italiana, dove lavora come showgirl e attrice. Ha raggiunto la notorietà come velina del tg satirico Striscia la notizia, in coppia con Maddalena Corvaglia. Presenza fissa di alcune trasmissioni delle reti Mediaset, come Controcampo e Mai dire Martedì (con la Gialappa’s band), ha condotto l’edizione 2007 del Festivalbar e ha partecipato come valletta ai Festival di Sanremo 2011 e 2012. Come attrice ha preso parte alla fiction Carabinieri (2003-2004) e a diverse pellicole, tra cui “La fidanzata di papà” (2008) e “A Natale mi sposo” (2010). Ha avuto una relazione sentimentale di due anni con l’attore George Clooney. Da marzo 2015 è “Ambasciatrice Ufficiale” di UNICEF Italia. Festeggia 41 anni.
Barry White (1944/2003) – Una delle voci più profonde e romantiche della storia della musica. Barry White, nome d’arte di Barry Eugene Carter, è stato un artista completo, che alla straordinaria voce accompagnava una spiccata abilità nel suonare diversi strumenti. Si formò ascoltando i dischi di musica classica della madre e a soli 11 anni debuttò sulla scena musicale, accompagnando al pianoforte il cantante Jesse Belvin. Gli anni Settanta lo portarono alla ribalta, con brani intramontabili, a metà tra soul e disco, quali: “I’m Gonna Love You Just a Little More Baby” (1973), “Can’t Get Enough of Your Love, Babe” (1974), You’re the First, the Last, My Everything (1974), “Let the Music Play” (1976) e “Just the Way You Are” (1978).

Eventi sportivi
1993 — In Finlandia 12 squadre si sono affrontate nei XVIII campionati europei di pallavolo maschile. L’Italia ha vinto il suo secondo titolo continentale, avendo battuto in semifinale la Germania per 3-0 e l’Olanda in finale per 3-2.

Proverbio/Citazione
Chi lavora di settembre, fa bel solco e poco rende.
“Molti affetti sono abitudini o doveri che non troviamo il coraggio di interrompere.” Eugenio Montale