Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Buongiorno di Cuneo24

Diciannove minuti dopo la mezzanotte, nel 1927, nella prigione di Charlestown (vicino Boston), Nicola Sacco, originario di Torremaggiore, viene giustiziato sulla sedia elettrica. Sette minuti dopo, la stessa sorte tocca al suo amico il villafallettese Bartolomeo Vanzetti

Cuneo. Il sole è sorto alle 6:38 e tramonta alle 20:28. Durata del giorno tredici ore e cinquanta minuti.

Santi del giorno
Santa Rosa da Lima, vergine, è la protettrice di giardinieri e suore domenicane.
San Giustiniano, Stintan di Ramsey, eremita e martire.
San Lupo, martire.

Avvenimenti
1904 – Nei primi decenni di vita dell’automobile si viaggiava tutt’altro che sicuri in particolari condizioni atmosferiche e su terreni instabili. Osservando i disagi degli utenti della strada alle prese con superfici ghiacciate o invase dal fango, l’americano Harry D. Weed, di Canastota (piccolo villaggio nel cuore dello Stato di New York), cominciò a lavorare a una soluzione efficace. Partendo dalla scarsa praticità del sistema di funi adottato fino a quel momento, escogitò un sistema di grip flessibile e facile da smontare: in pratica una rete di anelli metallici da avvolgere attorno agli pneumatici. Nacquero così le “catene da neve”, il cui brevetto venne rilasciato a Weed il 23 agosto del 1904. Oggi, sebbene il criterio sia rimasto invariato, esistono diverse tipologie di catene, a seconda delle dimensioni delle maglie metalliche: a rombo, a ipsilon/diamante, a rombi simmetrici con disegno a Y, a scala o scaletta.
1924 – La distanza tra Terra e Marte è la più piccola dal X secolo.
1927 – Diciannove minuti dopo la mezzanotte, nella prigione di Charlestown (vicino Boston), Nicola Sacco viene giustiziato sulla sedia elettrica. Sette minuti dopo, la stessa sorte tocca al suo amico Bartolomeo Vanzetti. Alla notizia dell’esecuzione, per le strade di mezzo mondo si scatenano le proteste di migliaia di persone, che hanno seguito l’intera vicenda dei due immigrati italiani, sperando in un epilogo diverso. Un processo, fortemente condizionato dal clima politico dell’epoca, ha dipinto come due spietati assassini e terroristi, un ciabattino originario di Torremaggiore (provincia di Foggia), Sacco, e un pescivendolo nativo del cuneese (Villafalletto). Nick e Bart, come li chiamano gli yankee, finiscono vittime di questo clima per le loro frequentazioni anarchiche. Il 5 maggio 1920 vengono arrestati e accusati della rapina al calzaturificio “Slater and Morril”, nel corso della quale rimangono uccisi a colpi di pistola il cassiere e una guardia giurata. Nel corso dei tre processi, su di loro si riversa il pregiudizio politico dell’epoca nei confronti degli immigrati, tant’è che verranno definiti dal giudice “due anarchici bastardi”. La confessione del detenuto portoricano Celestino Madeiros, che li scagiona totalmente, non eviterà la sentenza di condanna e a nulla serviranno le iniziative del governo italiano e gli appelli di famosi intellettuali, su tutti Albert Einstein e George Bernard Show, per fermare la condanna. La vicenda ispirerà un omonimo film diretto da Giuliano Montaldo, passato alla storia del cinema soprattutto per la colonna sonora firmata da Ennio Morricone e da Joan Baez, la cui Here’s to you diverrà un inno generazionale.
1948 – Viene formato il Concilio mondiale delle chiese.

Nati in questo giorno
Demetrio Albertini – E’ un ex calciatore, ora dirigente sportivo. Centrocampista di Milan, Atletico Madrid, Lazio, Atalanta e Barcellona, nel club catalano, sia pure con sole cinque presenze, ha partecipato alla conquista dello scudetto 2004/05, ultima stagione che l’ha visto scendere in campo. Affollano la sua bacheca: cinque scudetti, tre Supercoppe italiane, due Coppe dei Campioni/Champions League, due Supercoppe UEFA e una Coppa intercontinentale tutti con la maglia del Milan. In Nazionale ha totalizzato 79 presenze (con 3 reti) e ha collezionato due secondi posti: Mondiali 1994 ed Europei 2000. Dal 2007 al giugno 2014 è stato vice-presidente della Federcalcio, proponendosi pure nell’agosto successivo per la presidenza ma senza successo. Compie 48 anni.
Rita Pavone – Cantante e show girl, nata a Torino, città dove avviene il suo debutto teatrale in uno spettacolo per bambini. Chiamata, simpaticamente, pel di carota, per il colore rosso dei capelli, partecipa al Festival degli sconosciuti, dove Teddy Reno (che poi sposerà) la nota e la lancia sulla scena musicale. Ha solo 17 anni quando sforna il primo successo, “La partita di pallone”, cui seguono a ruota tutti gli altri: da “Come te non c’è nessuno” a “Datemi un martello”, da “Alla mia età” a “Sul cucuzzolo”. Nel 2016 si classifica al terzo posto nel programma “Ballando con le stelle”. Festeggia 74 anni.

Eventi sportivi
2004 – Un ginnasta italiano, Igor Cassina, conquista, per la prima volta, la medaglia d’oro nella ginnastica, specialità della sbarra, alle Olimpiadi di Atene 2004. È anche la medaglia numero 500 per l’Italia alle Olimpiadi.

Proverbio/Citazione
Chi non ha pane lavorato, agosto diventa maggio.
“Io voglio un tetto per ogni famiglia, del pane per ogni bocca, educazione per ogni cuore, luce per ogni intelligenza.” Bartolomeo Vanzetti