Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ciaburro (FdI): “Minacce No Tav ennesima provocazione di una minoranza”

"È inaccettabile che un movimento che rappresenta pochissime decine di migliaia di persone e che in val Susa alle elezioni del 26 maggio è stato sonoramente bocciato dai cittadini possa cercare di condizionare lo Stato!"

Scrive Monica Ciaburro, deputato cuneese di Fratelli d’Italia.

Le minacce del movimento No Tav in merito ad una marcia su Chiomonte sabato altro non è che l’ennesima provocazione di una parte di popolo assolutamente minoritaria. In tutti questi anni si sono ascoltate tutte le voci e il progetto è stato reso il più leggero possibile rispettando la valle di Susa e le sue peculiarità. Ora che il Governo ha deciso che i lavori devono ripartire il movimento No Tav rilancia con le solite minacce. È tempo di dire basta a queste provocazioni. Deve essere garantito l’interesse nazionale e chi va contro lo Stato deve assumersene la responsabilità. È inaccettabile che un movimento che rappresenta pochissime decine di migliaia di persone e che in val Susa alle elezioni del 26 maggio è stato sonoramente bocciato dai cittadini possa cercare di condizionare lo Stato! Ci vanno rigore e severità, senza se e senza ma. Abbiamo perso già troppo tempo.