Quantcast

Il Buongiorno di Cuneo24

Torino viene ceduta, in cambio della libertà, nel 1280 dal marchese Guglielmo VII del Monferrato a Tommaso III di Savoia: da questa data la storia della città si legherà a quella dei Savoia

Cuneo. Il sole è sorto alle 5:40 e tramonta alle 21:23. Durata del giorno quindici ore e quarantatre minuti.

Santi del giorno
San Luigi Gonzaga, religioso, è il protettore di giovani, scolari, studenti.
San Raimondo, vescovo di Roda-Barbastro.
Santa Marzia, martire.

Avvenimenti
1280 – Torino viene ceduta, in cambio della libertà, dal marchese Guglielmo VII del Monferrato a Tommaso III di Savoia: da questa data la storia della città si legherà a quella dei Savoia.
1834 – McCormick riceve il brevetto per la mietitrice. A contatto con la vita dei campi nella Valle dello Shenandoah (Virginia), dove viveva con la sua famiglia, il 22enne Cyrus Hall McCormick si preoccupò di come migliorare le condizioni di lavoro degli agricoltori, attraverso numerose invenzioni. La prima e la più importante di queste maturò dopo che ebbe tra le mani i disegni di una mietilegatrice, progettata dal padre ma rivelatasi un insuccesso. Il giovane modificò il progetto costruendo un nuovo modello che collaudò nella fattoria del vicino. Il risultato fu straordinario: con questo macchinario occorrevano soltanto due uomini per mietere 30 acri di raccolto al giorno, quando in precedenza ne servivano 3 per 10 acri.
1913 – Nella storia dell’aviazione statunitense il nome di Georgia Ann Thompson Broadwick è scritto a caratteri cubitali, anche se tutti la ricordano semplicemente come Tiny (in italiano “piccola”) per la piccola statura e la corporatura esile. Entrò nella leggenda nel 1913, quando da un aereo pilotato da Glenn L. Martin si lanciò col paracadute sopra Griffith Park, a Los Angeles. Con 1.100 lanci in carriera, venne inserita nella prestigiosa Early Birds of Aviation, organizzazione dedicata alla storia dei primi piloti.
1948 – In principio fu il 78 giri, prima evoluzione commerciale del “disco fonografico” inventato nel 1894 dal tedesco Emile Berliner ricordato anche come inventore del grammofono. Quasi mezzo secolo dopo, la Columbia Records presentò al Waldorf-Astoria Hotel di New York un nuovo formato di disco in vinile che mutò radicalmente il mercato musicale. Con il long playing (noto con l’acronimo LP) si introdusse la possibilità di incidere più brani su entrambe le facce del disco, il cui insieme cominciò ad essere definito album, ancor oggi utilizzato insieme all’acronimo LP per supporti moderni come il CD. La dicitura “33 giri” derivava dal fatto che il disco veniva riprodotto a una velocità di 33 giri al minuto.

Nati in questo giorno
William Windsor – Tra i reali del pianeta è senza dubbio il più amato, come lo era la madre Diana, e in molti vorrebbero vederlo sul trono d’Inghilterra, al posto del padre Carlo, primo successore al trono, quando la “nonna” Elisabetta II andrà “in pensione”. Il matrimonio con Kate Middleton, da cui è nato il primogenito George, e pertanto terzo in linea di successione al trono, è stato il tema più battuto dalle cronache rosa internazionali. Festeggia oggi 37 anni.
Nino D’Angelo – È lo scugnizzo della musica italiana che dalle giovanili esperienze di cantante e attore è giunto a una piena maturazione artistica, prediligendo oggi soprattutto il palcoscenico. Compie oggi 58 anni.

Eventi sportivi
1970 – Il Brasile di Pelé, battendo in finale l’Italia per 4 a 1, vince i Mondiali di calcio di Messico ‘70. È la terza vittoria per i brasiliani e pertanto la Coppa Rimet (in ricordo di Jules Rimet, primo presidente della FIFA) viene definitivamente assegnata al Brasile. Dalla successiva edizione del 1974 i Mondiali di calcio si chiamano FIFA World Cup.

Proverbio/Citazione
A San Luìs dan fastidi anca i barbìss. A San Luigi danno fastidio anche i baffi.
“Il razzismo va combattuto, ma oggi il calcio é un mix di razze, religioni, colori. Credo che gli episodi che si vedono dipendono più dalla situazione politica ed economica. È un problema sociale, una protesta contro gli amministratori politici che poi si scatena in aggressività.” Pelé