Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Croce Rossa peveragnese a Solferino foto

Presenti alla grande raduno-festa annuale

Peveragno. Ovviamente delegazione della Croce Rossa  non poteva mancare, presidente Claudio Tomatis in testa, come tante del Cuneese, al grande raduno-festa annuale di Solferino, nel Mantovano, tra il 17 ed il 23 giugno, con la fiaccolata (quasi diecimila i volontari partecipanti, la sera di sabato 22) verso Castiglione delle Stiviere. Quest’anno l’appuntamento era particolarmente importante perché si celebrava il centenario della fondazione della Croce Rossa (nei Paesi islamici chiamata Mezzaluna Rossa).

La scelta di Solferino non è casuale, essendo quelli i luoghi della grande battaglia combattuta, nel 1859, durante la «Seconda Guerra di Indipendenza italiana», dalle truppe francesi dell’imperatore Napoleone III, alleate dei Piemontesi, contro gli austriaci.

Fu uno degli scontri più sanguinosi dell’Ottocento (paragonabile solo a quello di Gettysburg, in Pennsylvania, durante la «Guerra di Secessione» degli Stati Uniti d’America), che fece venire l’ispirazione al fondatore della Croce Rossa, Henry Dunant.