Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alberto e Sonia, coppia del ritorno alla montagna, precisamente in Valle Maira foto

"Abbiamo trovato il posto giusto dove crescere" ci raccontano

Stroppo – San Martino. Incontriamo Alberto, fotografo a Cuneo, e Sonia, commessa, che nel 2013, con il piccolo Valentino, hanno scelto di lasciare la professione e cambiare vita trasferendosi da Busca a San Martino di Stroppo, in Valle Maira, alla ricerca di tempi e spazi migliori, lontani dal caos e dalla frenesia, lasciandosi alle spalle lavoro e casa per una nuova avventura.

Com’è nato questo cambiamento? Abbiamo deciso di recuperare la casa della famiglia di Alberto per dar vita al nostro piccolo sogno: un’osteria a conduzione familiare con pochi coperti che possa dare ristoro e accoglienza a chi, come noi, ama la montagna. – ci racconta Sonia. Nasce così “Lou Subric Osteria” a San Martino Superiore di Stroppo, detta anche Borgata del Sole per la sua splendida posizione. Alcuni anni dopo riusciamo a ristrutturare 3 camere ed ampliare il nostro servizio con l’ospitalità, dove è stato possibile i lavori sono stati eseguiti da noi nella bassa stagione, riappropriandoci della manualità che un tempo era la normalità dei nostri “vecchi”. – continua Alberto.

Le vostre famiglie come hanno reagito? Fortunatamente, hanno appoggiato la nostra scelta e hanno creduto in noi e nel nostro progetto, certamente con qualche preoccupazione e chiedendoci conferma della nostra reale sicurezza di questa decisione.

Come si svolge una vostra giornata tipo? Non esiste una giornata tipo, quando si è in alta stagione c’è molto da lavorare essendo solo in due; si va dall’approvvigionamento, alla cura e manutenzione del giardino e della struttura, dalla cucina e il servizio , all’accoglienza del cliente, le colazioni e le pulizie delle camere oltre alle incombenze burocratiche sempre in aumento!!! Insomma ogni giorno è un nuovo giorno differente da quello prima. In inverno si rallenta, si risistema la struttura si fanno migliorie e si riparte con la routine famigliare, ci si concedono belle passeggiate con i nostri due cagnoni Nana e Fio, riprende la vita scolastica di Valentino che nel frattempo è cresciuto, frequenta la quarta elementare presso la scuola di Prazzo, dove abbiamo una splendida pluriclasse di 14 bimbi dalla prima alla quinta. Un ambiente piccolo che dà tempo e spazio ai bambini per crescere, con un gran senso di collaborazione. Valentino da due anni ha iniziato a suonare presso l’istituto civico di Dronero, come strumento ha scelto Organetto, strumento tradizionale della musica delle nostre Valli, questa è una piccola eredità del Bisnonno di Cucchiales che, dai racconti delle zie, amava suonare alle feste di Valle la sua fisarmonica.

A distanza di anni vi ritenete soddisfatti? Certamente lo siamo e rifaremmo questa scelta mille altre volte, ovviamente le difficoltà non mancano, vivere la montagna è mettersi in gioco, seguire le regole stabilite dalla natura, comprensione di se stessi e del proprio posto nel mondo, la montagna ci ha insegnato molto in questi pochi anni e ha molto altro da farci imparare. Abbiamo trovato il posto giusto dove crescere.

Qui si impara a eliminare il superfluo, la montagna è una scuola di vita. Alberto, Sonia e Valentino, una storia che merita la pena di esser raccontata. Da giugno l’Osteria è aperta dal mercoledì alla domenica e sempre come camere (su prenotazione). Il servizio è attivo sul sito www.lousubric.it.