Quantcast

Lavori in corso per aprire a giugno il Colle dell’Agnello in alta valle Varaita foto

I tecnici della Provincia sono sul posto per verificare la staticità delle valanghe prima del taglio

Valle Varaita. Dopo l’apertura del colle della Lombarda in alta valle Stura, la Provincia sta lavorando per  aprire al transito anche il colle dell’Agnello (quota 2.748 metri) che collega l’alta valle Varaita con il Queyras francese ed è molto frequentato nella bella stagione da ciclisti e motociclisti.

Per proseguire il lavoro dei mezzi di sgombero sulla strada provinciale 251 i tecnici stanno eseguendo verifiche di stabilità del manto nevoso che in alcuni tratti raggiunge ancora alcuni metri di altezza. Nei punti più critici si possono, infatti, verificare valanghe al momento del taglio al piede del fronte nevoso per cui è necessario eseguire prove penetromeriche nel manto ed esami dei cristalli di neve.

Sul posto lavorano i tecnici provinciali, in particolare il geologo Paolo Tible e il geometra Danilo Cordero, accreditato Aineva, Associazione interregionale di coordinamento e documentazione per i problemi inerenti alla neve e alle valanghe. Dopo l’apertura dei primi quattro chilometri del percorso (località Grange) i lavori proseguiranno verso le quote più alte con l’obiettivo di aprire il valico intorno alla data del 7 giugno, come da accordi con i francesi.