Limone, chiude Capanna Chiara

Il gestore, Bruno Curti, va in pensione

Limone Piemonte. Chiude Capanna Chiara. Bruno Curti, l’attuale gestore della baita  situata nel vallone del Cros e riaperta dal 2012, chiuderà le porte il 30 aprile poiché andrà in pensione.

La baita, costruita negli anni quaranta e aperta nel 1948 dalla Sacit, era stata abbandonata nel 1999/2000 con la chiusura del comprensorio sciistico del Cros, famoso per il suo slogan “Neve fino a maggio” grazie alla posizione privilegiata che garantiva agli sciatori l’apertura fino al periodo pre-estivo.

“Riaprirà entro l’estate” è ciò che dichiara la Riserva Bianca attuale proprietaria della struttura. Intanto la notizia ha già fatto il giro del web, sono tanti infatti i frequentatori che ogni weekend si recano nel vallone con sci, ciastre o a piedi per godere di panorami affacciati su Limone e tutta la valle Vermenagna e rivivere il passato grazie all’unico gigante di ferro rimasto nella conca, lo skilift Marmorera, fermo da ormai vent’anni e unico cimelio del vecchio comprensorio sciistico.