Volontari e amministratori hanno pulito Cherasco

Armati di sacchi e guanti sono scesi in campo in tanti

Cherasco. L’hanno chiamata “Pulizie di primavera” l’operazione straordinaria di pulizia che si è svolta sabato 23 marzo 2019. I volontari della Protezione civile, insieme ai cantonieri e con la collaborazione della polizia locale, hanno ripulito alcuni punti più sensibili ad episodi di inciviltà. Armati di sacchi e guanti sono scesi in campo anche alcuni amministratori comunali: il sindaco Claudio Bogetti, il vice Carlo Davico e il consigliere Pino Bonura.

Lungo le rive dello Stura sono stati raccolti i più svariati oggetti. “Sicuramente con una sola operazione non si ripulisce tutto il territorio – commenta il primo cittadino – ma è un’inizio, un atto volto a sensibilizzare chi ancora riesce a compiere questi gesti incivili che deturpano l’ambiente. Abbiamo una raccolta differenziata puntuale e comoda, con il “porta a porta”. Anche per gli ingombranti c’è il servizio di ritiro gratuito direttamente a domicilio. Non capisco perchè la gente continui ad usare i nostri bei boschi, i bordi delle strade, i sentieri per buttare l’immondizia. E’ un danno per tutta la comunità”. Conclude: “Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato, in particolare i volontari della Protezione civile. Sono una presenza preziosa per la comunità, attenti nella prevenzione e presenti quando ci sono calamità, ma anche impegnati nel sostegno delle varie iniziative e in operazioni come quella di oggi, di salvaguardia dell’ambiente”.