Quantcast

Roccaforte Mondovì, è Giuseppe Unia il 65enne deceduto sul lavoro

Il sindaco Bongiovanni: "Una persona che teneva molto al territorio e che prestava anche un'importante attività di volontariato per la comunità"

Roccaforte Mondovì. Si chiamava Giuseppe Unia, l’uomo che nella giornata di ieri (mercoledì 6 marzo) ha perso la vita in un cantiere del paese dopo essere caduto dal tetto di un edificio sul quale stava lavorando. Nulla ha potuto fare il personale medico del 118, intervenuto con l’elisoccorso, per salvarlo da quel volo di nove metri.

Giuseppe Unia lascia la moglie Caterina, i figli Claudio ed Enrico ed una comunità per la quale l’uomo si è sempre speso molto.

“Era un artigiano edile molto bravo e molto conosciuto in paese – commenta Paolo Bongiovanni, sindaco di Roccaforte Mondovì. – Una persona che teneva molto al territorio e che prestava anche un’importante attività di volontariato per la comunità. Era spesso in prima linea quando c’era la necessità di svolgere operazioni sui sentieri di montagna. Soltanto lo scorso anno, ad esempio, lui e suo figlio hanno sistemato il sentiero che conduce ad una grotta che i partigiani usavano in guerra per fare sì che divenisse visitabile. Perdiamo una persona che faceva molto per la comunità. A nome di tutta l’amministrazione comunale esprimo le mie più sentite condoglianze alla famiglia con un pensiero particolare alla moglie ed ai figli”.