Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pma, Batzella: “: Bene innalzamento limite a 46 anni. Regione ha ascoltato richieste delle donne”

"Finora chi si sottoponeva a tre cicli senza successo era costretta ad andare all'estero o a rivolgersi a strutture private"

Più informazioni su

Torino. “La decisione della Giunta regionale di alzare a 46 anni il limite di età per accedere alla procreazione medicalmente assistita, sia omologa sia eterologa, è un grande segnale di civiltà. Il Piemonte, quindi, è fra le prime Regioni italiane ad aver recepito le indicazioni dei nuovi Lea (Livelli essenziali di assistenza), non ancora applicati da questo governo”.

Lo afferma la consigliera regionale dei Moderati, Stefania Batzella. Il provvedimento della Giunta prevede anche che i cicli di fecondazione assistita rimborsati dal Servizio sanitario nazionale passino da tre a sei.

“Si tratta – dice Batzella – di una decisione che ha tenuto conto delle richieste delle donne. Finora chi si sottoponeva a tre cicli senza successo era costretta ad andare all’estero o a rivolgersi a strutture private, spendendo migliaia di euro. Un diritto, quindi, solo per chi poteva permetterselo. Da oggi, finalmente, non sarà più così”.

Più informazioni su