Quantcast

La Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo porta a casa il risultato

Cuneo recupera e chiude al Tie-break contro Tuscania nella 12^ di ritorno

Cuneo. Grande prova da parte dei cuneesi ieri, sabato 23 marzo, che non entrati benissimo nei primi 2 set, rientrano in partita e recuperano lo svantaggio, andando poi a chiudere il match al Tie-break e assicurandosi così la nona posizione in classifica in vista dei Playoff.

Al fischio d’inizio Cuneo vede schierati: Cortellazzi palleggio, Alexandre De Oliveira opposto,
Alborghetti e Dutto centro, Galaverna e Mazzone schiacciatori; Prandi (L). Coach Nacci schiera in campo: Soli palleggio, Osmanovic opposto, Fabi e Fall centro, Panciocco e Formela schiacciatori; Sorgente (L).

Inizio equilibrato fino al 12-13, quando Osmanovic con un mani out si aggiudica il servizio e
da il via ad un break di 7 punti consecutivi per i padroni di casa. Un finale punto a punto,
purtroppo non basta a cambiare le sorti del set, che termina 25-19 per Tuscania.

Nella seconda frazione le due compagini si affrontano testa a testa, sebbene i cuneesi guidino il gioco, il time out richiesto da coach Nacci sul 14-17, ottiene i risultati sperati. L’attacco di Panciocco riporta l’opposto bosniaco al servizio e Tuscania conquista nuovamente un ingente
break che porta al 22-17. L’ingresso di Menardo per Mazzone non basta, il set è compromesso
e viene chiuso dall’ace alla battuta del centrale Bara Fall sul 25-21.

Coach Serniotti parte con Menardo all’interno del sestetto e lo mantiene fino al termine del
match. Complici i padroni di casa molto fallosi, Cuneo acquisisce un 4-2 iniziale. Il centrale
cuneese, Francesco Dutto, mette a segno il pallonetto che gli vale il turno alla battuta e che
vale il break 8-6. Tuscania non demorde, recupera e sorpassa con l’opposto grande protagonista. Caio risponde presente e Cuneo è nuovamente avanti 16-13. Riparte una fase di gioco equilibrato, dove spicca l’ace di Galaverna, l’efficacia di Menardo e i primi tempi di Alborghetti e Dutto.
Proprio quest’ultimo chiude il set 25-22.

Nel quarto parziale è l’opposto brasiliano a partire carico con 3 attacchi su 3 andati a segno,
interrotti soltanto dal primo tempo del centrale Tommaso Fabi. Bene Menardo a sbloccare una situazione di lieve vantaggio per gli avversari e firmare il 10-8 con un attaco e un ace. La
panchina viterbese richiama il sestetto sull’11-14, ma al rientro in campo una super pipe di
Galaverna trasmette adrenalina tra le fila cuneesi. Il set point è dato dal primo tempo di Dutto
e a portare a riportare in pari la situazione è il pallonetto di Caio, che vale il 25-19 e il 2-2 tra le squadre.

Il match si protrae al tie-break, dove è Cuneo a tirare le fila del gioco. Un ottimo lavoro di
squadra e una grande concentrazione, mettono in mostra le qualità dei cuneesi. Il match point è una pipe di Galaverna e il fischio finale è per l’attacco out di Formela, confermato dal videoceck. Cuneo recupera e conquista con un 15-13, la penultima giornata della regular season. Due punti che determinano matematicamente la nona posizione del girone blu per Cortellazzi e compagni.

Innanzitutto, a nome della squadra, voglio dedicare la vittoria di oggi al nostro secondo
allenatore, Francesco Revelli, che ha avuto una settimana particolarmente difficile a livello
familiare e che oggi, sebbene non fosse con noi, sappiamo che ci ha seguito da casa
– ha
dichiarato coach Serniotti, proseguendo poi circa la prestazione in campo – Credo che
dobbiamo essere molto contenti di ciò che abbiamo fatto oggi, siamo venuti fuori da una
situazione molto complicata. Sotto 2-0, contro una squadra che al di là della classifica, stava
giocando bene, abbiamo recuperato e chiuso 3-2. Non dimentichiamo che in questo campionato
è sempre difficile fare punti e vincere fuori casa e noi ci siamo riusciti. Nella prima fase abbiamo commesso tanti errori, mentre nella seconda siamo stati bravi a portare gli avversari a
commetterne. Siamo cresciuti in ricezione e da lì tutto il gioco è stato più ordinato. Complimenti a Menardo, entrato nel momento più difficile è stato decisivo. Sono contento della sua prestazione, soprattutto perché era molto che non giocava, dopo i problemi fisici avuti durante la stagione. son contento che ci siano stati dei momenti di difficoltà che mi hanno permesso di raccogliere dati importanti su cui lavorare in settimana; naturalmente poi sono soddisfatto di come i ragazzi ne siano venuti fuori. Questo è materiale utile per il mio lavoro dei prossimi giorni”.

MVP dell’incontro lo schiacciatore cuneese, Andrea Galaverna, con 18 punti personali. Nell’ultima giornata della regular season Pool Blu, la Banca Alpi Marittime Acqua S. Bernardo Cuneo ospiterà la capolista, Gas Sales Piacenza. L’appuntamento è per Domenica 31 marzo alle ore 18 al Palazzetto di Cuneo.