Quantcast

Il Buongiorno di Cuneo24

Alessandro Volta presenta la pila: una scintilla scoccata quasi per caso spalancò alla fisica e alla tecnica orizzonti impensabili nell'epoca dell'illuminazione a gas. Era il 1800.

Cuneo. Il sole è sorto alle 6:29 e tramonta alle 18:46. Durata del giorno dodici ore e diciassette minuti.

Santi del giorno
Sant’Alessandra di Amiso e compagne, martiri.
Santa Claudia e compagne, martiri di Amiso.
San Giovanni Nepomuceno, sacerdote e martire,  è il protettore di marinai, canonici, ufficiali della curia vescovile, ponti, calunniati e della buona fama.

Avvenimenti
1800 – Alessandro Volta presenta la pila: una scintilla scoccata quasi per caso spalancò alla fisica e alla tecnica orizzonti impensabili nell’epoca dell’illuminazione a gas. La scoperta di Volta mostrò una nuova fonte d’energia che di lì a poco avrebbe avuto innumerevoli applicazioni.
1852 – Viene pubblicato La capanna dello zio Tom, di Harriet Beecher Stowe.
1916 – Einstein pubblica la “Teoria generale della Relatività”: una rivoluzione filosofico-scientifica in 54 pagine. Tante ne occorsero ad Albert Einstein nel saggio I fondamenti della teoria della Relatività generale (Die Grundlage der allgemeinen Relativitätstheorie), per ridefinire le leggi della fisica classica e offrire una chiave di lettura della realtà.
1994 – A Mogadiscio, in Somalia vengono uccisi Ilaria Alpi e Miran Hrovatin.

Nati
Isolde Kostner – 44 anni per l’ex sciatrice alpina, specializzata nella discesa libera e nel supergigante. Ai Giochi Olimpici ha vinto un argento nella discesa libera a Salt Lake City 2002 e due bronzi, nella discesa libera e nel supergigante, a Lillehammer 1994. In tre edizioni dei Mondiali, sempre nel supergigante, ha vinto due ori e un argento. Nella discesa libera ha conquistato la Coppa del Mondo di specialità nel 2001 e nel 2002.
Spike Lee – Compie 62 anni uno tra i maggiori esponenti del cinema d’autore contemporaneo, è senza dubbio il più popolare regista afroamericano.

Eventi sportivi
1966 – Era il 1966 e l’Inghilterra ospitava quell’anno i Campionati Mondiali di Calcio. Il paese decise di organizzare una mostra di francobolli sportivi di grande valore presso la Westminster Central Hall. Per l’occasione venne esposto anche il trofeo, la celebre Coppa del Mondo Rimet, che però il 20 marzo venne rubato. Le indagini portarono all’arresto di Edward Bletchley, un quarantasettenne disoccupato, che chiese un riscatto di 15.000 sterline inviando una lettera anonima a Joe Mears, l’allora presidente della Football Association. Mears avvisò le forze dell’ordine che si fecero trovare nel luogo dello scambio e arrestarono il ladro della coppa. Il 27 marzo, dopo soli 7 giorni, il trofeo venne ritrovato da un cagnolino sotto la siepe di un giardino di periferia avvolto nella carta da giornale. La coppa Rimet fu rubata una seconda volta nel 1983, in Brasile. Negli anni si era fatta l’idea che questo premio portasse con sé una sorta di maledizione, a seguito della morte in circostanze misteriose di molti di coloro che furono coinvolti nei furti della coppa.

Proverbio / Citazione
L’acqua di marzo è peggio delle macchie ne’ vestiti.
“Sono cresciuto sentendo che l’arte è una parte molto importante della vita di ognuno. E’ qualcosa di cui non solo puoi usufruire, ma è qualcosa che puoi condividere con gli altri.” David Rockfeller