Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Francesco Balocco (PD) punta ad un secondo mandato

L'Assessore a Trasporti, Opere Pubbliche e Difesa del suolo conferma la sua candidatura alle prossime regionali di maggio esponendo i punti chiave lanciando lo slogan "Si Riparte"

Cuneo. L’Assessore regionale ed ex sindaco di Fossano Francesco Balocco (PD) riconferma la sua candidatura alle elezioni del prossimo 26 maggio presentandosi al fianco del presidente uscente Sergio Chiamparino.

Lo ha confermato nella giornata di ieri sulla sua pagina Facebook, lanciando anche il nuovo slogan “Si Riparte”.

“È questo lo slogan che ho scelto per la nuova sfida che mi vede candidato alle prossime elezioni Regionali – ha dichiarato l’assessore con delega a Trasporti, Infrastrutture, Opere pubbliche e  Difesa del suolo -. Mi hanno chiesto di ripresentarmi per portare a compimento il lavoro fatto dalla giunta Chiamparino della quale sono stato Assessore. Ne sono onorato ed ho accettato con entusiasmo, umiltà e senso del dovere, consapevole della difficoltà di questa competizione elettorale”.

.

Ed è proprio attraverso lo slogan “Si Riparte” che Balocco ha elencato i punti cardine della sua ricandiatura:

“Si riparte dalla credibilità di una amministrazione che ha risanato la Regione dopo il disastro della Giunta di Centro-Destra Cota, salvando la sanità ed i servizi essenziali dal fallimento

Si riparte perché in questi 5 anni si è fatto molto, ma molto resta da fare.

Si riparte perché dopo la fallimentare esperienza di questo governo Giallo-Verde, l’Italia è tecnicamente in recessione, si annuncia una manovra correttiva che metterà in ginocchio le aziende, il commercio, i trasporti, penalizzerà le famiglie e i lavoratori, il Piemonte è stato isolato, la provincia di Cuneo paga un prezzo altissimo all’incompetenza di questa maggioranza.

Si riparte nei trasporti con un servizio reso più efficiente ed affidabile, potenziato dalla riapertura della Savigliano-Saluzzo. Con l’ormai prossimo affidamento del Sistema ferroviario metropolitano che porterà benefici in termini di qualità, di affidabilità, di rinnovamento del materiale rotabile. Dalla riorganizzazione del servizio bus, reso più moderno e efficace.

Si riparte nelle infrastrutture con gli investimenti realizzati dalla Regione per le strade e la difesa del suolo.

Si riparte dicendo dei SI alla crescita e allo sviluppo, alle infrastrutture e al lavoro.

Si riparte dai diritti, dalle conquiste che rischiano di essere cancellate da una politica di odio e discriminazione.

Si riparte insieme, perché solo insieme si può fare qualcosa di importante per la nostra provincia”.