Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Busca diventa una piccola capitale della meteorologia foto

“Il clima cambia, cambiamo anche noi” è il titolo dell’evento di sabato 16 e domenica 17 marzo che ha come obiettivo lo studio dei cambiamenti climatici e la sensibilizzazione dei cittadini

Busca. Sabato 16 e domenica 17 marzo Busca sarà al centro della Meteorologia. Qui infatti si svolgerà l’8° Giornata della Meteorologia organizzata da Datameteo.com con main partner il Comune di Busca e il progetto europeo CClimatt.

“Il clima cambia, cambiamo anche noi” è il titolo dell’evento che ha come obiettivo lo studio dei cambiamenti climatici e la sensibilizzazione dei cittadini nel territorio transfrontaliero.

Quello che andrà in scena nel week end sarà un evento unico nel panorama italiano in cui eminenti esperti parleranno di clima a 360°, in modo diretto e senza tecnicismi. Esperti del calibro del prof. Claudio Cassardo Climatologo, dott. Edoardo Monticelli enologo di fama mondiale, dott. Paolo Bertolotto meteorologo operativo presso Arpa Piemonte, dott. Federico Spanna Agrometeorologo del settore fitosanitario della Regione Piemonte, arch. Gianpiero Cavallo esperto di tecnologie di risparmio energetico cercheranno di far capire cos’è il cambiamento climatico, quali potrebbero essere gli scenari futuri e cosa si può e si deve fare per cambiare in modo consapevole le nostre abitudini.

Location di eccezione sarà il palaclima, una innovativa struttura gonfiabile ad impatto zero, una cupola geodetica insonorizzata gonfiabile realizzata da Fly In, azienda con sede a Bene Vagienna, totalmente autonoma nel consumo energetico, che sarà montata in Piazza Fratelli Mariano a Busca e che ospiterà una parte dell’evento ed alcune premiazioni del Contest “Il Clima cambia, cambiamo anche noi”, che ha conosciuto un inaspettato successo. Tantissimi i progetti pervenuti, in cui gli studenti di scuole e medie superiori si sono cimentati nel descrivere la loro visione e sensazione di “climate change”, utilizzando le tecnologie più svariate dal rap in musica a presentazioni interattive. La struttura mobile è stata studiata per informare sugli effetti che i cambiamenti climatici producono nel territorio dei parchi francesi del Mercantour e degli Ecrins, le aree protette delle Alpi Marittime, del Marguareis, Gesso e Stura e le colline di Langa e Barolo.

Nella due giorni buschese un forte accento sarà dato all’impatto alle anomalie meteo-climatiche che stanno avendo sul comparto agro-frutti-vinicolo con gli operatori in campo ed i tecnici agronomi ormai alle prese con fenomeni sempre più estremi. Non pensiamo solo alle grandinate che possono essere devastanti, ma a nuovi “incubi meteorologici” come possono essere le ondate di caldo con temperature oltre i 30° C, foriere di periodi di siccità con straordinaria carenza di precipitazioni. Ciò può portare ad un contenuto idrico del terreno al di sotto del limite critico di umidità e/o depauperamento delle fonti di approvvigionamento idrico, tale da rendere impossibile anche l’attuazione di interventi irrigui di soccorso.

Busca, piccola capitale della meteorologia, sarà teatro di eventi e laboratori meteo-climatici. Ospite d’eccezione, nella serata di sabato 16 al Teatro civico comunale, Paolo Sottocorona meteorologo e divulgatore scientifico di LA 7 TV noto per la sua grande preparazione ed esperienza. In merito alla sua presenza ha dichiarato: “Felice di esserci per parlare di meteorologia in modo serio ed equilibrato e contribuire alla solidarietà”.

Infatti l’evento è totalmente gratuito e tutto il ricavato sarà donato alla Onlus Una Mano per i bambini. Tutti i dettagli e le info utili all’indirizzo www.giornatameteo.com.