Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Caso Diciotti e Decreto Sicurezza, Gribaudo: ” Salvini non può agire al di sopra della legge”

"Mi auguro che tutti i senatori agiscano con libertà di coscienza nel votare l’autorizzazione a procedere nei suoi confronti"

Cuneo. “Non bastano le parole vuote del presidente Fico a nascondere la disumanità delle politiche di questo governo: le deportazioni dal Cara di Castelnuovo di porto, il sequestro della nave Sea Watch 3, l’aumento delle morti in mare a causa dell’indifferenza imposta alla nostra Guardia Costiera”. Così Chiara Gribaudo sul Caso Diciotti e Decreto Sicurezza.

“I comuni italiani si trovano disarmati di fronte al taglio dei fondi per il sistema SPRAR e per l’accoglienza dei migranti – prosegue il deputato cuneese – fondi con i quali riuscivano in tante realtà anche ad offrire servizi ai cittadini, come nei piccoli comuni delle nostre montagne. Forte con i deboli, debole con i forti: Matteo Salvini continua a indossare le divise delle forze dell’ordine, ma scappa dal processo per aver violato la legge, impedendo per giorni lo sbarco dei migranti dalla nave Diciotti. Mi auguro che tutti i senatori agiscano con libertà di coscienza nel votare l’autorizzazione a procedere nei suoi confronti. Nessuno, nemmeno e soprattutto il ministro degli interni, può agire al di sopra della legge”.