Quantcast

Ad Alba, primo Convegno Formativo Didattico in materia di Certificazione GIS foto

All'Istituto Superiore di Stato “Umberto I” lo scorso 15 febbraio è stato affrontato il tema, attraverso le analisi GeoSpazial, di come il paesaggio ed il territorio possono essere migliorati attraverso uno studio attento delle diverse componenti Urbanistiche, Architettoniche, Agricole e Paesaggistiche

Alba. Le nuove frontiere formative certificate: applicazioni teoriche ed esempi pratici nell’utilizzo dei sistemi GIS (Geographic Information System).

Di questo si è parlato venerdì 15 febbraio presso l’Istituto Superiore di Stato “Umberto I” durante il primo Convegno Formativo Didattico dal Titolo organizzato dal Collegio Nazionale e dal Collegio Provinciale di Cuneo degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati, in collaborazione con il Coordinatore Nazionale Agr. Ture Davide della Consulta del Verde Urbano, Agrario, Forestale e per il Paesaggio.

Agli studenti dell’Istituto Enologico sono state illustrate le potenzialità della Certificazione GIS per lo studio e lo sviluppo del territorio Piemontese e Nazionale, attraverso le analisi GeoSpaziali e come il paesaggio ed il territorio possono essere migliorati attraverso uno studio attento delle diverse componenti Urbanistiche, Architettoniche, Agricole e Paesaggistiche.

Moderatrice del convegno la Dott.ssa Federica Larcher del Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari e del Centro studi per lo sviluppo rurale della collina dell’Università degli Studi di Torino, che ha sviluppato un’ottima interazione tra i relatori coinvolti nell’iniziativa e gli studenti presenti in sala.

Il Prof. Gabriele Garnero del Politecnico e dell’Università degli Studi di Torino – LARTU (Laboratorio di Analisi e Rappresentazioni Territoriali Urbane), ha illustrato agli studenti le applicazioni e gli Sviluppi delle Tecnologie Geomatiche anche attraverso l’utilizzo dei Droni.

L’Intervento del Dott. Lorenzo Martinelli di AICA si è rivelato molto importante e di significativo spessore ed ha evidenziato l’importanza della Certificazione GIS a livello internazionale.

Grande interesse hanno destato gli interventi dei Funzionari Tecnici che si occupano delle Gestione del Verde Urbano e delle alberate cittadine della Città di Torino: Dott. G. Cirulli, Dott.ssa P. Rossini, Agr. D. Ture che, con le loro presentazioni, hanno chiarito ai presenti al convegno come questi sistemi possono essere applicati e quali benefici e contributi possono portare al territorio, ai professionisti ed ai cittadini. Il Dott. Andrea Ballocca ha corredato di illustrazioni con la relazione sui servizi Ecosistemici per un miglior governo del territorio e con un applicativo realizzato nell’ambito del suo lavoro presso il CSI, dando un tocco magico su base scientifica.

Al convegno oltre ai sistemi GIS, con l’utilizzo dei software QGIS ed ArcGIS sono state evidenziate, anche le potenzialità della realtà aumentata per prevenire e studiare l’introduzione di nuovi elementi antropici e come questi interagiscono con gli elementi naturali prima di inserirli di fatto nel territorio. Sono stati portati degli esempi significativi di realizzazioni e progetti concretizzati attraverso la tecnologia della realtà aumentata presso la Città di Torino Circoscrizione 2 in collaborazione con il Politecnico di Torino.

Successivamente durante il convegno sono state evidenziati i progetti di realtà aumentata concretizzati presso il Centro di Geotecnologie dell’Università di Siena che vede il Tecnico Manager Daniele Simoncini tra i sui maggiori artefici.

I saluti conclusivi dell’Agr. Lorenzo Gallo Vice-Presidente del Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati e del Prof. Rogerto Golè, hanno chiuso i lavori della proficua giornata formativa.