Quantcast

Il Buongiorno di Cuneo24

35 anni fa Macintosh, il più famoso personal computer sviluppato dalla Apple, veniva presentato. Si inaugurava così una nuova era nel mondo dell'informatica: l'era dei Mac

Cuneo. Il sole è sorto alle 7:51 e tramonta alle 17:34. Durata del giorno nove ore e quarantatre minuti.

Santi del giorno
San Francesco di Sales, vescovo e dottore della Chiesa.
San Babila, vescovo.
San Feliciano di Foligno, vescovo e Martire.

Avvenimenti
1966 – Un Boeing 707 dell’Air India si schianta sul Monte Bianco, al confine tra Francia e Italia, 117 vittime.
1967 – Aretha Franklin, nota come la regina del Soul, sigla il contratto con la casa discografica Muscle Shoals. L’artista, legata in precedenza alla Columbia Records, trova la maniera per risollevare la sua carriera che stava “languendo” in una forzata inattività.
1984 – Apple lancia il Macintosh. Uno Steve Jobs in versione elegante, con blazer doppio petto blu, camicia bianca e papillon verde chiaro (siamo lontani dallo stile casual degli anni 2000), presenta a 2.600 persone il Macintosh 128k, il più famoso personal computer sviluppato dalla Apple che inaugura una nuova era nel mondo dell’informatica: l’era dei Mac.
2018 – Un incendio danneggia il tetto della Sacra di San Michele in Piemonte.

Nati in questo giorno
Giuliano Sangiorgi – Protagonista del pop italiano con i Negramaro, di cui è il frontman, con la sua voce potente esplora l’universo dei sentimenti umani e le terre soleggiate e ricche di fascino del natìo Salento. Festeggia oggi 40 anni.
Michelle Hunziker – Il suo sorriso e la simpatia sono altrettanto noti al pubblico televisivo italiano e di lingua tedesca. Svizzera di nascita, di Sorengo (nel Canton Ticino), ma italiana d’adozione, Michelle Yvonne Hunziker comincia come modella, a 17 anni, facendosi notare come testimonial di una nota azienda di biancheria intima. Compie oggi 42 anni.

Eventi sportivi
1959 – Luigi Castoldi, a Biella affrontava Alves Savoy, un francese ormai trapiantato nella cittadina piemontese: un match tra pugili ad inizio carriera pro. Castoldi era un leggero di Pavia, che sembrava prediligere questa categoria. Il match durò appena tre riprese perchè un micidiale destro pose fine alla contesa facendo subire un pesante ko a Savoy. Fu probabilmente da questo match che si capì la pericolosità di quello che all’epoca divenne per certi versi una “mina vagante” dei 60kg. Molti avversari, anche quotati, finirono a gambe all’aria. Pian piano, essendo schivato con cura, fu costretto a combattere nella categoria superiore. L’assurdo fu che spesso, regalando qualche chilo, affrontò anche medi di quotazione internazionale. La sua carriera fu considerata spettacolare, una sorta di re del sottoclou, ma non arrivò mai a battersi per un titolo italiano. Si ritirò nel 1965, a 30 anni, con un record di 25 vittorie, di cui 10 per ko, 18 sconfitte e 4 pari.

Proverbio / Citazione
La neve di gennaio diventa sale, e quella d’aprile farina.
“La creatività è il piacere più grande. È il solo vero valore aggiunto della vita, capace di comprendere tutti gli altri.” Gianni Agnelli