Continua la rassegna d’inverno al Lux di Busca

Iniziata lo scorso 10 gennaio continuerà fino al 7 e 8 marzo

Busca. Prosegue inesorabile la rassegna d’inverno presso il Cine-teatro Lux promossa dal Cineclub Méliès. Iniziata lo scorso 10 gennaio proseguirà fino a marzo.

Questo week end il quarto appuntamento con il film vincitore indiscusso del Festival di Cannes 2018 “Un affare di famiglia” del premiato regista Kore’Eda Hirokazu (Giappone), giovedì 31 gennaio e venerdì 1 febbraio prossimi: dopo l’ennesimo furtarello, Osamu e suo figlio s’imbattono in una bambina esposta al freddo. La moglie accetta di prendersi cura di lei anche se la famiglia è povera; tutto sembra procedere per il meglio, ma un incidente rivela segreti inconfessati. Nel cast anche Kirin Kiki, memorabile attrice del cinema del Sol Levante nella sua ultima, intensa, interpretazione.

Giro di boa giovedì 7 e venerdì 8 febbraio con il discusso e commovente “Girl” di Lukas Dhont (Belgio): ispirato a una storia vera, racconta la vicenda di Lara, adolescente con la passione per la danza classica; si è trasferita per frequentare una prestigiosa scuola di balletto ma la sfida più grande è riuscire a fare i conti con il proprio corpo. Insignito con la Camera d’Or al Festival di Cannes 2018, Girl è opera di rara delicatezza.

Seguirà il nuovo ed attesissimo lavoro di uno dei maestri del cinema francese Robert Guédiguian (Francia), giovedì 14 e venerdì 15 febbraio, “La casa sul mare”: in una calanca vicino a Marsiglia Angela, Joseph e Armand si riuniscono per star vicini al vecchio padre; è il momento per misurarsi coi loro ideali, soprattutto dopo l’inaspettato arrivo di alcune barche. Opera di pressante attualità, è stata presentata in Concorso alla 75ma Mostra del Cinema di Venezia; nel cast Ariane Ascaride e Jean-Pierre Darroussin.

Settimo appuntamento, giovedì 21 e venerdì 22 febbraio, con il felice ritorno alla poesia del grande cineasta Kim Ki-Duk (Corea del Sud) “Il prigioniero coreano”; presentato a Venezia, segue le vicende del pescatore Nam, che non può permettersi distrazioni, lavorando ogni giorno sulla linea del confine tra le due Coree. Per un guasto, il povero Nam viene trascinato in zona nemica, facendolo così diventare un prigioniero.

Si ricorda che l’accesso alle proiezioni sarà possibile in modalità abbonamento a 12 euro (con tessera associativa ANCCI-Méliès in corso di validità per la stagione 2018-19 compresa nel prezzo dell’abbonamento stesso) o con il biglietto singolo fissato a 5 euro a spettacolo. È possibile sottoscrivere l’abbonamento direttamente in sala, in occasione degli spettacoli di rassegna.

Confermati i servizi che ormai segnano la differenza del Circolo con le realtà simili: l’introduzione alla visione precedente la proiezione ed il voto del pubblico. I prezzi, decisamente competitivi, sono stati resi possibili grazie al supporto dei molti sponsor che hanno sostenuto l’attività del Circolo (l’elenco completo è disponibile sul sito www.cinemaluxbusca.it nella pagina “partnership”).

É possibile avere ulteriori informazioni dal sito del Circolo, www.cineclubmelies.it (pagina “rassegne”) o scrivendo a direttivo@cineclubmelies.it o 349/1817658 (chiamare ore pasti). Seguiranno dettagli per le proposte di febbraio e marzo.