Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cervere, sfida porta a porta per la differenziata. Via libera al piano finanziario e alla distribuzione dei sacchetti

Marchisio: "Servizio capillare per contenere i costi e semplificare gli obblighi ambientali per famiglie e imprese"

Più informazioni su

Cervere. Sfida porta a porta per Cervere. Il piano organizzativo e finanziario approvato dalla Giunta – e inserito nel più generale bilancio di previsione comunale per l’anno iniziato – punta a favorire la collaborazione di famiglie e imprese per rafforzare in maniera capillare gli obiettivi della raccolta differenziata in centro così come nelle singole frazioni.

La modalità di azione è diversificata in base al settore di appartenenza del rifiuto da smaltire, e allo stesso modo la periodicità del “porta a porta” direttamente presso gli utenti domestici e commerciali. Parallelamente all’entrata in vigore del piano annuale per i rifiuti, il Comune informa – tramite il sito web istituzionale e i social media – che fino al prossimo 15 febbraio, presso gli uffici di Polizia municipale o Assistenza (lunedì-giovedì dalle 9 alle 16 e martedì-mercoledì dalle 9 alle 13), potranno essere ritirati i sacchetti per procedere alla differenziata.

“Attraverso un processo razionale e ben coordinato sul territorio comunale – dichiara il Sindaco, Corrado Marchisio – abbiamo lavorato per fare in modo che la corretta gestione dei rifiuti si realizzi, per cittadini e imprese, nell’ottica dell’incentivo, della facilitazione e non di una pura ulteriore voce di costo. Il piano che abbiamo approvato, all’interno dei vincoli delle leggi dello Stato che impongono ai Comuni la copertura del 100 per cento della spesa del servizio, si prefigge di essere un servizio in grado di incoraggiare e di semplicare i comportamenti ambientali delle 941 famiglie e delle 116 utenze aziendali e non domestiche che formano il complessivo territorio cerverese. La previsione 2019 dei costi del servizio per circa 236.000 euro, attraverso la suddivisione che abbiamo operato, è inferiore al consuntivo del 2017 e conferma la nostra volontà politico-amministrativa di non gravare sui Cerveresi e sulle attività economiche locali, e anzi di aiutare laddove leggi e norme impongano il totale accollo di oneri e procedure”.

Per quanto riguarda il “porta a porta”, le frequenze dei passaggi per la raccolta sono così arricolate: carta e cartone il sabato ogni 15 giorni; imballaggi in plastica tutti i sabati; rifiuti indifferenziati il lunedì e venerdì; le lattine l’ultimo sabato del mese; le pile una volta all’anno; l’umido, lunedì e venerdì presso 7 utenze non domestiche (sperimentazione); il vetro, tutti i sabati per le sole attività commerciali.

Nel perimetro del centro e delle frazioni, inoltre, sono distribuiti le campane e i contenitori per poter procedere al conferimento di vetro, abiti usati, oli esausti, farmaci e pile. Infine, è disponibile del tutto gratuitamente, per tutte le famiglie e imprese, l’Ecocentro di via Adua da martedì a sabato in orari diversificati.

Più informazioni su