Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’IPSIA di Bra arriva a Fossano

Giorgia Martina: “La collaborazione tra Salesiani e Guala ha sortito finora ottimi risultati"

Bra. L’indirizzo IPSIA dell’Istituto Guala di Bra, da quest’anno scolastico, si estende fino al comune di Fossano con la classe 4H presso la sede salesiana del CNOS. La collaborazione tra l’istituto salesiano e il Guala è collaudata da tempo nel territorio braidese: la sede di viale Rimembranze ospita da cinque anni l’indirizzo IPSIA, inoltre sono molti gli studenti del CFP salesiano che decidono di proseguire gli studi per conseguire un diploma quinquennale insieme agli studenti dell’IPSIA.

“La collaborazione tra Salesiani e Guala ha sortito finora ottimi risultati – afferma la professoressa Giorgia Martina, collaboratrice per l’IPSIA della Dirigente Scolastica Francesca Scarfì al punto da voler riprodurre lo stesso modello nel territorio fossanese, ove vi è un CFP salesiano ma non un istituto professionale statale”.

Il diploma statale di Tecnico Manutentore, insieme a quelli di tutti gli altri indirizzi attivati nell’Istituto, è tra i più richiesti dal mercato del lavoro: i diplomati trovano occupazione poco dopo la conclusione degli studi. Inoltre, l’indirizzo professionale del Guala, alla fine del terzo anno, offre ai propri studenti la possibilità di acquisire la qualifica di Operatore Elettrico, garantendo fin dal biennio una solida preparazione di base sia nelle materie professionalizzanti sia nelle discipline trasversali.

Per migliorare la preparazione dei diplomati IPSIA il Guala dispone, tra le sue strumentazioni nella sede di Bra, dei dispositivi PLC Siemens S7-1200 sui quali gli studenti si esercitano in ben tre laboratori specifici: la scelta di inserire il terzo laboratorio è motivata dall’arrivo di nuovi PC, acquistati con fondi comunitari reperiti mediante un progetto PON, che programmeranno questi dispositivi di automazione. Decisivo inoltre l’intervento della Provincia che ha operato celermente nell’effettuare i lavori per il nuovo laboratorio.

“L’industria si sposta sempre più verso l’automazione – continua la professoressa MartinaBasti pensare come sono diventati di uso corrente strumenti come i cancelli automatici, gli autolavaggi o la saracinesca di un negozio azionata mediante un pulsante. I dispositivi PLC S7-1200 consentiranno di acquisire competenze avanzate e approfondite in questo settore in forte espansione”.