Quantcast

Gaiola, mercatino e festa dell’albero 2018

Il Sindaco Fabrizio Biolé: "La giornata è stata fortemente voluta ed è molto ricca, con intrattenimenti, approfondimenti, shopping e bellissimi laboratori per i più piccoli"

Gaiola. Il Comune, con la collaborazione di Legambiente Cuneo e della Carovana delle Alpi, dell’associazione Progetto HAR e della cooperativa mutualistica sociale Materie Vive, invita alle numerose iniziative che si svolgeranno nella giornata di sabato 24 novembre.

Alle 9,30 parte al Municipio la passeggiata guidata alla scoperta dei “Muri Astronomici” a cura di Pro Natura Cuneo, mentre in sala Tiboldo del centro la Gramigna si apre per proseguire fino all’ora di pranzo il convegno “La gestione sostenibile del patrimonio forestale” con Vanda Bonardo, Riccardo Lussignoli, Marco Corgnati, Marco Bussone e Loris Emanuel. Nel frattempo presso il Municipio, dalle 11 si tiene il laboratorio mattutino per bambini.

Per la pausa pranzo saranno a disposizione patate e aiolì, vin brulè e cioccolata a cura della Pro Loco Gaiola oppure la pizza del forno a legna.

Alle 14 la piantumazione degli alberi per i bambini nati nel 2017 a cura di associazione Lou Viol onlus ed alle 14,30 la posa della targa in ricordo del tramvai, con la poesia del poeta Saverio Rosso.
Alle 15, nuovamente in sala Tiboldo, la presentazione del libro “Infiammati dal sole” di Cristina Converso, mentre nella sala Yepp apre alle 15 il laboratorio pomeridiano per i bambini.
Chiude la programmazione della giornata alle 16 il convegno “Calce, Canapa, Legno – bioarchitettura sostenibile, presente e futuro“, con Walter Perisello, Luciano Riberi e Ivano Menso, a cura di coop. Materie Vive.

Durante tutta la giornata il mercatino organizzato da Progetto HAR animerà le vie del paese.

Il Sindaco Fabrizio Biolé: “La giornata è stata fortemente voluta ed è molto ricca, con intrattenimenti, approfondimenti, shopping e bellissimi laboratori per i più piccoli. Tra le persone che stanno lavorando per la buona riuscita della giornata, ringrazio su tutti Gianfranco Peano, Ober Bondi e Milena Ribero, oltre a Giorgio Barale e ai i collaboratori del Comune.”