“Date n’andi”: in quattro locali peveragnesi si riscopre il potenziale del paese

Le serate organizzate da Bisalta Young sono in programma presso L’Macallè, Il Tucano, Bric a Brac e Bar da Val

Peveragno. Il gruppo Bisalta Young annuncia le date e le tematiche delle serate a km0 previste per la stagione autunno/inverno. Il titolo “Date n’andi”, dal piemontese “datti una mossa” è stato pensato proprio come un’esortazione a uscire di casa e riscoprire il potenziale del paese attraverso eventi di promozione socio-culturale pensate dai giovani per i giovani.

Le serate coinvolgeranno quattro locali peveragnesi e si svolgeranno a cadenza mensile. Apripista, la jam session che si terrà all’interno de L’Macallè venerdì 9 novembre a partire dalle 21:30: il Bisalta Young metterà a disposizione gli strumenti, quindi chiunque voglia suonare, improvvisare o semplicemente godersi una birra accompagnato da buona musica, è invitato a raggiungerci nel pub.

Per la serata di attualità, prevista per giovedì 13 dicembre in orario aperitivo, nel ristorante-pizzeria Il Tucano, i giovani del gruppo si sono attivati per soddisfare l’esito del sondaggio realizzato tramite Facebook: la legalità. La serata verterà infatti sul tema del lavoro legale, alcuni associazionisti saranno invitati a tenere le fila di una tavola rotonda e poi via al dibattito!

Venerdì 11 gennaio Simone Giraudi racconterà della sua esperienza di giovane scrittore locale, nella vineria Bric a Brac. La chiacchierata/aperitivo sarà accompagnata da letture tratte dal suo ultimo libro.

Il ciclo si concluderà nel mese di febbraio, al Bar da Val, con la serata di premiazione della mostra fotografica amatoriale, dal tema “Giovani e Peveragno”, a cui tutti i residenti sono invitati a partecipare. Le foto saranno esposte, di mese in mese a partire da inizio dicembre, nei locali coinvolti, e votate da coloro che partecipano alle serate o che la visitano durante il periodo di esposizione.

I quattro eventi saranno realizzati in collaborazione con il Comune e grazie al contributo della Fondazione CRC e della Proloco Peveragno.