Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dalla fascia equatoriale a Dolceacqua: l’alga spirulina sbarca in Liguria con Nuccio Garoscio foto

Si tratta di un prodotto dalle infinite proprietà benefiche, capace di attenuare i sintomi delle allergie e disintossicare il corpo

Dolceacqua. Dalla fascia equatoriale arriva in Liguria, precisamente a Dolceacqua, in provincia di Imperia, uno dei rimedi naturali più in voga degli ultimi anni. Stiamo parlando dell’alga spirulina che, a differenza del nome che può trarre in inganno, non è un’alga, bensì un cianobatterio di dimensione microscopica a forma di spirale.

L’artefice di questo interessante progetto è Nuccio Garoscio, ex coltivatore floricolo che, dopo aver approfondito la conoscenza di questo prodotto, ha deciso di mutare la propria attività, votandosi esclusivamente alla coltura di quest’alga dagli infiniti benefici per il corpo umano.

Sono entrato in contatto per la prima volta con questo prodotto nel momento in cui mio padre novantenne ha contratto una dermatite rosacea, una malattia della pelle particolarmente fastidiosa, nel suo caso causata probabilmente da un’intossicazione da farmaci – racconta il signor Garoscio – . Nonostante avessimo consultato i migliori dermatologi non ci sono stati risultati, per questo motivo ho iniziato a fare delle ricerche su Internet, sperando di trovare qualche rimedio naturale che potesse disintossicare il suo organismo. Proprio in questa occasione mi sono imbattuto nell’alga spirulina. I risultati sono stati sorprendenti, perciò ho deciso di farne un lavoro e far conoscere a tutti la sua utilità“.

Grazie alla moglie Linda, Nuccio è entrato in contatto con il mondo dei produttori francesi di spirulina e, una volta appreso che in Liguria non erano presenti attività di questo genere, ha preso coraggio, decidendo di buttarsi a capofitto in questa nuova avventura. “Purtroppo in Italia siamo indietro di 15 anni sull’argomento e la spirulina che troviamo è quasi sempre di origine industriale, andando a perdere quasi del tutto dei suoi effetti benefici“, afferma.

La spirulina è un prodotto ideale per tutti: è indicata per gli sportivi nei quali agisce migliorando il recupero dopo lo sforzo fisico e aumentando la resistenza, è capace inoltre di completare la dieta alimentare di vegani e vegetariani, evita le carenze nutrizionali durante la gravidanza e l’allattamento, favorisce la buona crescita e la concentrazione negli adolescenti. Particolarmente indicata per gli anziani, nei quali riduce gli effetti dell’invecchiamento, attenua anche i sintomi delle allergie, rinforza unghie e capelli, aiuta i malati sottoposti a chemioterapia a smaltire i residui del trattamento, aumenta le difese immunitarie riducendo il rischio di contrarre i comuni malanni stagionali. E’ un ottimo aiuto per le persone affette da Hiv nelle quali agisce migliorando lo stato di salute, infine è celebre per il suo effetto disintossicante, favorendo lo smaltimento dei metalli pesanti presenti nell’organismo.

Come va consumata l’alga spirulina? “Vanno consumati dai 3 ai 5 grammi di prodotto al giorno. La spirulina la si può assumere con una bibita, mescolandola allo yogurt, con la frutta, la verdura e altri piatti freddi: non va utilizzata a contatto con il calore perché andrebbe a perdere del tutto le sue proprietà, inoltre va assunta ad almeno mezz’ora di distanza da thé e caffè“, spiega Nuccio Garoscio.

Chi volesse approfondire gli infiniti benefici di questo prodotto può consultare il sito www.spirulinag.it, scrivere alla mail info@spirulinag.it o telefonare al numero 335 5356543. Inoltre il signor Garoscio vi aspetta presso la sua azienda agricola in via Monsignor B. Tornatore 36 a Dolceacqua, dove nel pomeriggio è possibile visitare la coltivazione, oppure nei mercati che si tengono in provincia di Imperia: “L’ultima domenica di ogni mese sono al mercatino biologico di Dolceacqua, il giovedì a Bordighera, il venerdì al mercato coperto di Ventimiglia e sabato a Sanremo nei pressi di via Fiume“.