<-- fb verification -->

Alba, Padre Franco Moscone è il nuovo arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo

Padre Moscone: "In spirito, anima e cuore sono e resto figlio della Chiesa che è in Alba e religioso Somasco per sempre: sono queste le mie prime e fondanti chiamate del Signore".

Alba. Nella giornata di ieri con un comunicato congiunto del Vaticano e dell’Arcidiocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, è stato reso noto che l’albese Padre Franco Moscone è stato nominato da Papa Francesco Arcivescovo dell’Arcidiocesi pugliese, retta finora dall’Amministratore apostolico Luigi Renna.

“A una settimana esatta dalla nomina a Vescovo di Monsignor Marco Mellino”, ha commentato con un messaggio rivolto alla Chiesa albese il Vescovo Marco Brunetti, “mi è caro gioire ancora con tutti voi per la nomina da parte di Papa Francesco di un altro figlio di questa nostra terra”.

Padre Franco, attualmente Preposito generale dei padri Somaschi, è nato nel 1957 ad Alba, nella cui Cattedrale è stato battezzato. Entrato presso i Somaschi, è stato ordinato sacerdote nel 1984 da Monsignor Vallainc a Serralunga d’Alba, paese della sua famiglia e dove tuttora vive sua mamma. Ha studiato presso il Sant’Anselmo a Roma dove ha conseguito il baccalaureato in teologia e nel 1991 si è laureato in lettere e filosofia a Torino. Nel 2002 è stato eletto Vicario provinciale e poi generale dei Somaschi. Nel 2008 è stato eletto Preposito generale della Congregazione, responsabilità riaffidatagli nel 2011 e nel 2017.

Nella lettera inviata a familiari, amici e conoscenti, Padre Moscone prega tutti di evitare di chiamarlo monsignore o eccellenza: “Desidererei continuare a essere chiamato padre”. E anziché regali verso la sua persona, invita a sostenere la colletta che i suoi confratelli Somaschi hanno aperto per la popolazione del Kerala (India) colpita da una pesante alluvione. “Anche se dovrò abbandonare fisicamente le mie origini familiari e la casa religiosa, non ne perdo la comunione. In spirito, anima e cuore sono e resto figlio della Chiesa che è in Alba e religioso Somasco per sempre: sono queste le mie prime e fondanti chiamate del Signore”.