Una riunione tecnica a Tenda per il “Percorso ciclabile Alpi del Mediterraneo” foto

Si tratterebbe del primo percorso ciclabile internazionale a emissioni zero

Tenda. Si è svolta questa mattina la riunione tecnica in municipio per lo studio di fattibilità di una rete ciclabile sulle Alpi Marittime. Il progetto prevede la creazione del primo percorso ciclabile internazionale a emissioni zero, e di una rete strutturata ed assistita per mountain-bike ed e-bike, con aree di affitto biciclette e ricarica batterie.

Nel quadro ambientale, geologico e “d’eccezione culturale”- per via dei residuati storici – la nuova ciclovia delle Marittime è già oggetto di una candidatura al patrimonio mondiale Unesco.

Un parco con più accessi, infatti, le porte di ingresso a questa rete saranno Tenda e Briga Marittima per la Francia, Limone Piemonte, Ormea, Briga Alta, Triora, Pigna, Chiusa Pesio ed Entracque per l’Italia.

Il percorso, secondo il progetto, collegherà tutte le vecchie strade militari delle nostre montagne: da Tenda e Casterino a Limone tramite la Via del Sale, fino al colle di Tanarello in direzione Liguria e della Bassa di Sansone, fino a Briga Marittima dove scenderà sulla Via del Duca verso la Valle Pesio.