Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mino Taricco: “Polizia Postale di Cuneo a rischio organico”

Il senatore del Partito Democratico presenta un'interrogazione in Senato

Il Senatore Mino Taricco, insieme ai colleghi Giuseppe Luigi Cucca, Laura Garavini e Francesco Giacobbe, interroga il Ministro dell’Interno sulla questione della riorganizzazione dei presidi territoriali della Polizia di Stato, con un’attenzione particolare al territorio di Cuneo e Provincia e al settore della Polizia Postale, a rischio di una quasi totale soppressione dell’organico.

E’ stata presentata in Senato un’interrogazione riguardante la riorganizzazione dei presidi territoriali della Polizia di Stato con un’attenzione particolare al settore della Polizia postale cuneese, un presidio che tratta ogni anno 400 fascicoli, collaborando con le Procure di tutta Italia, affrontando casi di truffe online, pedopornografia, terrorismo, cyberbullismo e stalking.

Pur in una prospettiva di nuove assunzioni previste dalla Legge di Bilancio 2018, l’organico della Polizia di Stato è comunque scoperto per quasi il 20% delle unità, con realtà, quale quella di Cuneo, in cui tale percentuale è addirittura superiore e senza che vi siano al momento previsioni di reintegro.

Afferma il Senatore Taricco: “Recentemente abbiamo assistito ad una riduzione dell’organico della Polizia postale cuneese, passata da 3 a 2 agenti ed alla cessazione dal servizio del Comandante. Con il venir meno del contributo di una figura importante sia sul piano investigativo sia quale interlocutore della Comunità locale il rischio è di indebolire ulteriormente questo importante presidio. Non è ammissibile che Cuneo e la sua Provincia, anche per le sue caratteristiche territoriali e di confine che necessitano di un’attenzione e di un impegno particolare, possa vedere l’indebolimento o la soppressione del suo organico, specialmente in un periodo nel quale sul tema della sicurezza in tutti i suoi risvolti le nostre Comunità esprimono particolare sensibilità”

Continua il Senatore: “Ho richiesto al Ministro dell’Interno un approfondimento sul tema del ridimensionamento dei presidi territoriali ritenendo utile l’assunzione di iniziative per conseguire in breve tempo uno stabile incremento di mezzi e di uomini, specialmente nella nostra area cuneese”.

“La garanzia della sicurezza è uno dei compiti più rilevanti dello Stato, e per converso uno dei diritti sulla cui esigibilità i cittadini manifestano la maggiore sensibilità. Cuneo e la sua Provincia per dimensione, per le caratteristiche territoriali e collocazione di confine e a forte vocazione ed impegno turistico, necessitano di una attenzione particolare ed hanno sempre contato su uomini e donne impegnate con dedizione e professionalità, nonostante complessità e situazioni non sempre facili, e detto impegno non può venire meno.” Conclude Mino Taricco.