Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lab Dem: “Da Confcommercio un attacco al Sindaco senza precedenti”

"Segnala un forte disagio della categoria che trova ampia condivisione più in generale tra i cittadini"

Cuneo. “Il durissimo attacco di ConfCommercio al Sindaco e alla Giunta Comunale non ha precedenti nella storia della città e segnala un forte disagio della categoria che trova ampia condivisione più in generale tra i cittadini. Pone una serie di questioni sulle quali abbiamo già espresso la nostra opinione e che riprendiamo volentieri dopo la sollecitazione del Presidente Chiapella” scrive sulla sua pagina facebook il Laboratorio Democratico di Cuneo, area di sinistra che fa capo a Giancarlo Boselli.

“Pensiamo che iniziative come l’illuminata o l’oktoberfest – prosegue Lab Dem – non abbiano alcun senso. Sono solo una improbabile microriproduzione degli originali con spreco di risorse senza benefici alla crescita delle categorie produttive locali. Eventi che nulla hanno a che vedere con le nostre tradizioni e il nostro patrimonio provinciale. Cosa occorrerebbe fare per rilanciare allo stesso tempo, nel settore degli eventi, il ruolo del Capoluogo di Provincia e della Granda? La grande Fiera nel tempo si è impoverita. Il problema grave non è solo che possa essere trasferita. A Cuneo o a Savigliano così com’è ormai serve a poco. Cosa dovrebbe diventare? La grande vetrina del meglio della granda.”

Laboratorio Democratico che propone la sua ricetta: “Occorrerebbe per questo coinvolgere tutti i comuni che sono i luoghi di origine in tutti i settori produttivi delle nostre eccellenze. Da Barolo al Melle, da Sambuco a Bra (gli accostamenti sono casuali solo per citarne alcuni dei 100 e più). Tutte le categorie, dal commercio all’industria, all’artigianato e all’ agricoltura con comuni e comunità montane dovrebbero unirsi per un evento di straordinaria portata annuale o biennale che ponga la granda al centro dell’attenzione del Piemonte del nord e non solo. E soprattutto che meriti la denominazione di Fiera Nazionale.”

Lab Dem che sollecita l’intervento del sindaco del primo cittadino cuneese:  “Ma per far questo occorre un grande impegno e un grande sforzo del Capoluogo e soprattutto della Provincia, che fino ad oggi è mancato. Occorre la capacità di coinvolgere tutte le parti attive. Occorre soprattutto crederci. Il Sindaco Borgna è anche il Presidente della Provincia e si ripropone per questo incarico. Forse è opportuno che faccia qualche riflessione.”