Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Bottero di Cuneo consegnerà in Polonia linee float ad alta capacità produttiva

Frutto di una doppia commessa acquisita nel 2018 per un valore di 21 milioni di euro

Cuneo.  La Bottero Spa  rafforza sempre di più la sua presenza in Polonia. La multinazionale cuneese consegnerà a breve nel Paese dell’Est Europa macchine per la produzione di vetro float per l’edilizia, in grandi lastre e traversi. Le macchine andranno a comporre una linea, che sarà avviata ad inizio 2019. La commessa in fase di spedizione fa il paio con un’altra di più recente acquisizione rappresentata da un nuovo impianto per la produzione di vetro float e successiva trasformazione in vetro ‘coatizzato’ per l’edilizia.

Questo secondo progetto è in fase di progettazione nell’headquarter della multinazionale cuneese. La consegna è prevista per metà 2019. I due nuovi impianti, insieme, avranno una capacità produttiva di 1.800 tonnellate di vetro al giorno e generano un fatturato complessivo per Bottero di circa 21 milioni di euro.

“Bottero è impegnata da anni in Polonia per conto di note multinazionali che hanno concentrato lì i loro stabilimenti produttivi – spiega Marco Giraudo, direttore commerciale della divisione Impianti di Bottero spa -. Quello polacco è uno degli Stati in cui è stata più evidente negli ultimi anni la crescente domanda di vetro piano, coatizzato e trasformato. L’aumento della domanda di vetro è favorita da una tendenza generale, legata alle normative europee che spingono a migliorare l’isolamento termico ed acustico nelle finestrature degli edifici residenziali e commerciali, quindi ad una conversione di sempre più finestre dal doppio vetro al triplo. La Polonia è comunemente riconosciuta come una sorta di hub europeo nella produzione di finestre residenziali e commerciali”.

Da anni la multinazionale cuneese intrattiene rapporti commerciali con le multinazionali del Paese che si affaccia sul Mar Baltico. Ad inizio settembre, i tecnici della Bottero hanno avviato infatti un’ulteriore linea, frutto di una commessa acquisita nel 2017.

Trattasi, nel dettaglio, del rifacimento di una linea già esistente per la produzione di vetro destinato al mercato dell’automotive e dell’edilizia.

Nelle scorse settimane, infine, ulteriori progetti di impianti float, esclusivamente per il settore dell’automotive, sono stati acquisiti da Bottero anche in Cina, per un valore di circa 10 milioni di euro.