Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Banca di Caraglio premia 36 studenti meritevoli al Toselli di Cuneo

Venerdì 26 ottobre, alle 20,30, la consegna delle borse di studio intitolate dal 1961 al presidente Luigi Bruno, a seguire lo spettacolo “1/2 ora canonica” di Pippo Bessone

Più informazioni su

Cuneo. Venerdì 26 ottobre, alle 20,30, presso il Teatro Toselli avrà luogo la consegna delle borse di studio alla memoria del Cavalier Ufficiale Luigi Bruno, assegnate dalla Banca di Caraglio a soci o figli di soci che si sono particolarmente distinti durante gli studi alla scuola media superiore o all’università. Saranno premiati 30 studenti dell’area piemontese e 6 della Liguria. Dopo la consegna ufficiale delle borse, la serata proseguirà con lo spettacolo comico musicale di Pippo Bessone dal titolo “1/2 ora canonica” che ha per protagonisti Padre Filip (Filippo Bessone), Padre Iork (Azio Citi) e il chierichetto Luca (Luca Occelli). Una sorta di teatro-canzone che alterna storie cantate a monologhi comici recitati, tutto condito da melodie originali. L’evento è a ingresso gratuito, riservato ai soci della Banca su prenotazione. Per ulteriori informazioni telefonare allo 0171/617151 o scrivere a info@caraglio.bcc.it.

“La consegna delle borse di studio rappresenta ogni anno un momento straordinario per la nostra Banca perchè concretizza, nel modo migliore ed efficace, una delle sue più importanti missioni statutarie, quella di promuovere il miglioramento generale della Società anche e sopratutto attraverso azioni dirette alla crescita culturale dei singoli – dichiara Livio Tomatis, presidente della Banca di Caraglio –. La riconoscenza del valore dei giovani è parte sostanziale di questo progetto virtuoso perchè gratifica e promuove la voglia di non smettere di imparare, di ancora e sempre crescere e migliorare… per questo il CDA della Banca rinnova puntualmente l’iniziativa e cerca di consolidarla anno dopo anno, incrementando il budget a disposizione ed elevando il numero dei giovani beneficiari”

neo-diplomati vincitori delle borse di studio 2018 sono: Alessia Ansaldi (Bordighera), Francesca Barra (Caraglio), Samuele Bernardi (Borgo San Dalmazzo), Lucia Cagliero (Borgo San Dalmazzo), Arianna Campana (Vignolo), Paola Cannavò (Cervasca), Giacomo Chesta (Vignolo), Sara Chiocchia (Dronero), Elena Croesi (Vallecrosia), Rafael Gervasone (Sanremo), Martina Ghibaudo (Busca), Davide Lucisano (Camporosso), Irene Mela (Imperia), Gabriella Nasi (Caraglio), Andrea Otta (Caraglio), Francesca Parola (Vignolo), Maria Sofia Rosso (Cuneo), Jacopo Serra (Bernezzo), Matteo Serra (Bernezzo) e Francesca Spiller (Bernezzo).

Tra i neo-laureati si sono aggiudicati il riconoscimento: Giulia Aime (Borgo San Dalmazzo), Gaia Balbo (Sanremo), Marta Beccaria (Roccabruna), Davide Bergese (Torino), Indro Borreani (Cuneo), Lucrezia Botasso (Cuneo), Arianna Casavecchia (Busca), Gioele Giordanengo (Borgo San Dalmazzo), Giulia Manzone (Valgrana), Marianna Marro (Vernante), Anna Oggero (Torino), Valentina Peirona (Torino), Martina Ramella (Bernezzo), Fabio Salomone (Roccabruna), Giulia Viale (Torino) e Martina Zullo (Caraglio).

L’iniziativa delle borse di studio della Banca di Caraglio intitolate al presidente Luigi Bruno si rinnova dal 1961. Potevano presentare domanda i soci o i figli di soci che avessero conseguito la maturità di scuola media superiore nell’anno in corso, presso un istituto pubblico o equiparato e avessero ottenuto nel 2018 una votazione non inferiore a 90/100 o che avessero conseguito nel periodo dal 1° luglio 2017 al 30 giugno 2018, laurea magistrale con 110/110.

Più informazioni su