Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In corso ad Alba le celebrazioni omaggio a San Giovanni Paolo II foto

«"Non abbiate paura! Aprite, anzi spalancate le porte a Cristo". In questa paura quotidiana su un tempo incerto nel quale dobbiamo trovare le ragioni di un impegno, di una responsabilità, di una speranza, ciascuno nel proprio ruolo, mi sembrano più che mai attuali queste parole»

Più informazioni su

Alba.  «“Non abbiate paura! Aprite, anzi spalancate le porte a Cristo”. In questa paura quotidiana su un tempo incerto nel quale dobbiamo trovare le ragioni di un impegno, di una responsabilità, di una speranza, ciascuno nel proprio ruolo, mi sembrano più che mai attuali queste parole».

A dirlo è stato il Sindaco di Alba Maurizio Marello, sabato 13 ottobre nella sala storica del Teatro Sociale “G. Busca” intervenendo al convegno “Non abbiate paura! Aprite, anzi spalancate le porte a Cristo”, omaggio a san Giovanni Paolo II, a 40 anni dalla sua elezione a Pontefice nel 1978, nell’ambito delle celebrazioni organizzate dalla Diocesi di Alba tramite l’apposito Comitato.

 

«Come Amministrazione – ha sottolineato Maurizio Marello – abbiamo partecipato convintamente alle iniziative promosse dalla Diocesi in omaggio san Giovanni Paolo II, partecipando al comitato e prendendo l’iniziativa che coroneremo oggi pomeriggio alle ore 17.00 nella piazzetta antistante la chiesa di san Giuseppe che intitoleremo a san Giovanni Paolo II. Un segno molto significativo che la nostra comunità civile ed ecclesiale rivolge a questo straordinario personaggio  che ha lasciato un segno profondo nella storia della chiesa e della storia dell’umanità, in momenti difficilissimi, in un mondo contrapposto, diviso, segnato dalla guerra fredda e dalle ingiustizie. Questo sguardo verso un passato che ha trovato delle soluzioni positive, possa anche confortare il nostro presente dove qualche problema ce l’abbiamo a livello nazionale e planetario».

Così il sindaco Marello all’evento dopo l’intervento del vescovo della Diocesi di Alba monsignor Marco Brunetti che ha letto il messaggio autografo inviato da papa Francesco per le celebrazioni.

Il convegno di è aperto con la lettura del profilo di san Giovanni Paolo II a cura del segretario del comitato Roberto Cerrato. Poi un video con le immagini di papa Wojtyla sulle note del brano di Amedeo Minghi “Un uomo venuto da lontano”.

A seguire gli interventi di padre Federico Lombardi ex direttore della Sala Stampa, nonché della Radio e del Centro televisivo vaticani e di Lucetta Scaraffia, storica e giornalista, coordinatrice dell’inserto femminile dell’Osservatore Romano.

Nel pomeriggio, alle 14.45, il fotoreporter di Famiglia Cristiana, Giancarlo Giuliani, attraverso alcuni suoi scatti, racconterà il Papa che ha seguito in tutti i suoi viaggi; mentre il giornalista Luigi Accattoli si soffermerà sulle giornate mondiali della gioventù volute da Wojtyla.

Alle 16.30 davanti alla chiesa di San Giuseppe ad Alba la cerimonia dell’intitolazione della piazzetta a San Giovanni Paolo II e lo svelamento del monumento, un medaglione realizzato su un bozzetto della pittrice albese Maria Teresa Riolfo.

Alle 18.00 nella Cattedrale di Alba, l’arcivescovo metropolita di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, presiederà la celebrazione eucaristica in onore di san Giovanni Paolo II.

Più informazioni su