Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Farigliano alla scoperta dell’architettura simbolo di Torino

Nell’ambito del progetto culturale “Pomeriggi Insieme dei SempreGiovani” domenica 21 ottobre visita guidata alla Cappella della Sacra Sindone, al Palazzo Reale e al Duomo di Torino

Farigliano. Il C.R.A.L. di Farigliano, in collaborazione con il Comune di Farigliano e la Biblioteca Civica “Nicola e Beppe Milano” di Farigliano, nell’ambito del progetto culturale “Pomeriggi Insieme dei SempreGiovani”, organizza per domenica 21 ottobre una gita con visita guidata alla Cappella della Sacra Sindone, al Palazzo Reale e al Duomo di Torino. Si partirà in pullman alle 13.10 da Piazza Vittorio Emanuele II a Farigliano, alle 13.15 dal bivio lungo la Fondovalle Tanaro in Frazione Naviante a Farigliano e alle 13.20 da Piazza Mercato del Bestiame a Carrù. Per informazioni e prenotazioni (entro mercoledì 10 ottobre) potete contattare la Signora Romana Gaiero al numero di cellulare 3387288283.

La Cappella della Sacra Sindone fu commissionata nel 1611 dal duca Carlo Emanuele di Savoia a Carlo di Castellamonte per conservare la preziosa reliquia, custodita dalla famiglia ducale sabauda dal 1453 e trasportata a Torino nel 1578.
Nel tempo i progetti furono modificati dapprima da Amedeo di Castellamonte, figlio di Carlo di Castellamonte, e, dopo di lui, nel 1657, dallo svizzero Bernardino Quadri, al quale si deve la progettazione di un edificio a base quadrata incastonato tra il palazzo ducale (ex palazzo vescovile e futuro Palazzo Reale) e l’abside della Cattedrale di San Giovanni Battista.

Nel 1667 il progetto fu in ultimo affidato al frate teatino, e grande architetto del Barocco, che rivoluzionò e portò a termine (fino al 1683, anno della sua morte) il progetto di Bernardino Quadri realizzando la pianta interna circolare sopraelevata di un piano rispetto al presbiterio del Duomo, ponendola così direttamente in comunicazione con le sale auliche del primo piano di Palazzo Reale.
Il cantiere si chiuse definitivamente nel 1694, quando la reliquia della SS. Sindone fu traslata nella Cappella guariniana per essere deposta nell’altare centrale disegnato da Antonio Bertola. Dal 1694 fino agli inizi degli anni Novanta del XX secolo la Cappella della Sacra Sindone ha custodito la preziosa reliquia, ora conservata nel transetto della Cattedrale di Torino.

Nella notte tra l’11 e il 12 aprile 1997 la Cappella della Sacra Sindone è stata interessata da un incendio di vaste proporzioni che ha danneggiato profondamente l’edificio, rendendo necessario un intervento di restauro architettonico e strutturale lungo e impegnativo, atto a restituire alla stessa la propria immagine. Dopo questo lungo e difficile intervento di restauro, la mirabile architettura barocca di Guarino Guarini viene finalmente resa accessibile al pubblico.