Quantcast

Coldiretti Cuneo plaude alla disponibilità di Uncem su caccia a selvatici e “Piano Lupo”

Le due sigle sono concordi sui contenuti della nuova legge sulla caccia e sulla necessità di provvedimenti urgenti contro gli attacchi dei lupi

Cuneo. Coldiretti plaude all’appoggio che Uncem ha espresso alla nuova legge regionale
sulla caccia. “È con piacere – dichiarano Bruno Rivarossa e Tino Arosio di
Coldiretti Cuneo – che accogliamo la volontà di Uncem Piemonte a dare attuazione
alla legge che riconosce agli agricoltori un ruolo attivo nel controllo della fauna
selvatica”.

Il controllo dei selvatici ha impegnato per anni Coldiretti in una “battaglia”
conclusasi con l’approvazione della legge regionale. Il provvedimento consente
finalmente agli imprenditori agricoli in possesso di porto d’armi ad uso caccia di
tutelare il proprio lavoro dalle incursioni di cinghiali, caprioli e cervi, responsabili di
danni incalcolabili ai fondi. Una possibilità, questa, che rientra fra i punti cardine
della legge non contestati nell’impugnativa del Consiglio dei Ministri, riguardante
soltanto aspetti marginali della norma regionale.

Coldiretti apprezza altresì la solidarietà che Uncem ha manifestato al mondo
agricolo sulla questione lupi, esprimendo la necessità di intervenire nell’immediato
ad un riesame delle regole di convivenza tra lupo e attività pastorizia.
“Si riprenda in mano il Piano Lupo – chiedono da Coldiretti Cuneo – e si valutino
concretamente i provvedimenti da adottare con urgenza per scongiurare lo
spopolamento e il presidio delle nostre montagne garantito da imprese agricole e
malgari”.